Le notizie da un altro punto di vista

Raiola chiarisce la posizione di Donnarumma: al Milan ambiente ostile e violento

Raiola chiarisce la posizione di Donnarumma: al Milan ambiente ostile e violento che ci ha costretti a prendere decisioni che non volevamo prendere.

Fonte: Europacalcio
0

All’inizio si parlava di una conferenza stampa, ma dopo le smentite del caso è arrivata l’intervista e le dichiarazioni di Raiola. In particolare ai microfoni Rai il procuratore di Donnarumma ha voluto chiarire la posizione del suo assistito. Parole che riecheggiano forte soprattutto dopo l’episodio del lancio di soldi falsi contro il portierino all’europeo under 21. Una situazione che è ormai sfuggita di mano sia al club, il Milan, sia al calciatore e al suo procuratore. Un rinnovo quindi che ha creato problemi fin dall’inizio e che –secondo Raiola- non avrebbe considerato Gigi Donnarunna come un top player. Sotto accusa quindi l’atteggiamento del club e l’ambiente di casa Milan. Presupposti a causa dei quali non era più il caso di continuare, sempre secondo il procuratore.



Raiola interviene ai microfoni Rai

“Ambiente ostile” – così esordisce Mino Raiola. Un’ostilità quindi che avrebbe costretto l’agente e il suo assistito a prendere la decisione di non rinnovare.

“siamo stati costretti a prendere decisioni che non eravamo pronti a prendere”

Un ambiente che non poteva essere più accettato dal giovane portiere. Raiola ha inoltre chiarito che le trattative in ragione di ciò non sono mai entrate nel vivo.

“Non abbiamo mai parlato di soldi”

Questo uno dei passaggi più significativi dell’intervista che quindi risponde alle accuse che sta subendo il suo assistito di essere un mercenario.



Milan-Donnarumma rapporti tesi                      

Raiola ha insistito inoltre sulla posizione del Milan.

“Non c’è stata concessa serenità da parte del Milan”

Sottolineando in particolare che non si mai discusso di un’eventuale clausola rescissoria. Il noto procuratore ha poi evidenziato come Gianluigi Donnarumma non sia stato trattato come un topo player.

“Se due parti vogliono trovare una soluzione, la soluzione si trova”

Ha definito quindi esuberanti e sbagliati i toni usati dal club che invece, secondo lui, avrebbe dovuto mantenere un atteggiamento diverso con un top player come il giovane portiere. Durante l’intervista tuttavia sul futuro di Donnarumma, Raiola non si è sbilanciato. Sulla possibilità invece paventata dai media che il suo assistito possa passare il prossimo anno senza giocare è stato chiaro:

“è un rischio importante. Se sarà giudicato per le sue qualità di sicuro non lo perde l’anno, se invece ci sono altre situazioni… allora forse lo perde.”

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.