Respirazione: una terapia per corpo ed anima

0

La respirazione: sinonimo di vita, ci accompagna dalla nascita e cessa allo scadere del tempo. Tuttavia, non è generalmente noto che respirare in modo corretto porta a sentirsi straordinariamente bene.

La respirazione è un atto che può apparire automatico, a cui spesso non viene riconosciuta la giusta importanza, ma che contemporaneamente nasconde i segreti del benessere del corpo e dello spirito.

Storica protagonista dei culti antichi orientali, ma anche oggetto delle analisi più moderne, alla respirazione sono stati dedicati numerosi studi che hanno portato alla luce una notevole incapacità della popolazione nel respirare correttamente.

Una delle ricerche più recenti sulla respirazione è stata pubblicata di recente sulla rivista Gait & Posture, a proposito di uno studio effettuato dai ricercatori dell’Università Pompeu Fabra di Barcellona.

I catalani hanno dimostrato come una respirazione scorretta può incidere sull’equilibrio del nostro corpo, comportando anche un maggior rischio di cadute.

In particolare gli studiosi hanno evidenziato come tensione e stress incidono sulla respirazione, dimostrando che in situazioni di agitazione si tende a contrarre involontariamente i muscoli dell’addome causando una riduzione della stabilità.

Il respiro pertanto, è profondamente influenzato dalle emozioni e dalla nostra psiche e modalità sbagliate di respirazione potrebbero aumentare ansie e malessere. Allo stesso modo se non vi sono particolari tensioni muscolari o emozionali, la respirazione è naturalmente libera, fluida e porta con sé numerosi benefici.

È quindi indispensabile imparare a respirare bene per rilassare i muscoli e tenere a bada situazioni di stress.

Terapia Orientale della Respirazione

Sin dall’antichità in tutto l’Oriente si conoscevano diverse tecniche di respirazione per il mantenimento di un buono stato di salute, fra queste il Pranayama che letteralmente significa “controllo dell’energia vitale”. La parola infatti, è formata da –prana  (vita, energia) e –ayama  (lughezza, controllo).

Secondo uno dei più autorevoli testi di Hatha Yoga, lo Yoga Sutra di Patanjali, il Pranayama costituisce uno degli otto stadi dello yoga, attraverso il quale è possibile controllare le correnti praniche che permettono la dissoluzione delle attività mentali. Solitamente gli esercizi di paranayama si svolgono in posizione meditativa, mantenendo una postura comoda, stabile e rilassata.

Studi scientifici hanno dimostrato le proprietà salutari del Pranayama e dello Yoga in generale, che sembrerebbe migliorare a priori la qualità della vita. Durante la pratica del Pranayama infatti, corpo e mente sono in uno stato di riposo completo che comporta un’ evoluzione spirituale seguita da un sano sviluppo fisico dell’individuo.

Sarah Sautariello

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi