Ridare la parola agli italiani: ma chi sono gli italiani oggi?

0
(ATTENZIONE: l’articolo che sta per iniziare contiene affermazioni antidemocratiche. Attivare il Parental Control)

Sarebbe giusto ridare immediatamente la parola agli italiani? La Costituzione dice che non avrebbe alcun senso politico e giuridico. E il buonsenso?


L’ossessivo mantra del titolo che la destra va snocciolando dall’agosto dell’anno scorso non solo non ha alcun senso politico e giuridico come chiunque abbia aperto la Costituzione può facilmente intuire, ma è in contrasto con il buonsenso che suggerisce di non concedere poteri a chi non è in possesso delle proprie facoltà mentali.

Il soggetto in questione è il popolo italiano sul quale l’assunzione quotidiana di sostanze quali odio, paura, povertà, ignoranza, prepotenza e menzogne ha prodotto effetti psicotropi assimilabili ad alcol e stupefacenti. Gli italiani manifestano mancanza di lucidità, assenza di visione periferica, aggressività, perdita di equilibrio, salivazione incontrollata, eloquio confuso e ripetitivo, mancata percezione del pericolo, paranoia.

Un soggetto in queste condizioni non dovrebbe neppure salire su una bicicletta per andare a prendere il giornale, figuriamoci se può scegliere chi pianificherà la vita dei nostri figli, chi spenderà i nostri soldi, chi ci rappresenterà davanti al resto del mondo.

E’ triste doverlo scrivere, ma fino a quando la sbornia e il trip psichedelico non saranno passati di votare non se ne dovrebbe parlare proprio, ed è dovere di chi è rimasto sobrio impedire con qualsiasi mezzo lecito che ciò avvenga.

 

Mario Piazza


Informazione “di parte”, nell’intento di dar voce soprattutto a chi non né ha: gli ultimi, i deboli, gli emarginati. Di stampo apartitico, si schiera piuttosto dalla parte dei diritti, di chi lotta per essere riconosciuto, dalla parte dell’essere umano e dell’essere umani: per questo temi particolarmente cari sono la discriminazione razziale, sessuale e religiosa, i movimenti della classe operaia, lo sviluppo integrale delle persone appartenenti alle fasce più vulnerabili della popolazione come disabili, anziani e minori. Aiutaci a fare tutto questo, basta anche un caffè! La donazione ti darà la possibilità di entrare a far parte del nostro forum. Scrivici per sapere come.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi