Roma: violentata donna di 75 anni sotto i portici di Piazza Vittorio

Il presunto stupratore è un senegalese di 31 anni arrestato mentre tentava la fuga

violentata
1
Roma stamattina si è svegliata scrivendo un’altra pagina dell’assurdo libro nero della violenza sulle donne. Stanotte una anziana 75enne di origini tedesche è stata violentata. Siamo davvero in un momento storico che mette paura e che deve sperare e fare sempre i conti con la prontezza dei soccorsi.
Fonte: blitzquotidiano.it

E’ successo in un quartiere centrale e popolarissimo della capitale. Lo stupro è avvenuto intorno all’1:30 di questa notte sotto i portici di Piazza Vittorio Emanuele II all’angolo con via Carlo Alberto. La vittima, una donna di 75 anni clochard, che abitudinariamente dormiva lì ed era conosciuta ormai dagli abitanti della zona.

 




“Mi sono svegliata e ritrovata un uomo nudo dietro”

La donna non era sveglia mentre veniva violentata. Ella dichiara di aver poi percepito quello che stava accadendo e dal sonno si è girata e ha visto l’uomo con i pantaloni abbassati alle sue spalle. La signora,chiaramente sotto choc, è stata immediatamente portata al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni. Ora la donna si trova presso la caserma di via Tasso, ospitata e sotto l’osservazione dei Carabinieri, in attesa di una sistemazione sicura.




La dinamica e l’arresto

Fortunatamente le urla della clochard hanno attirato l’attenzione di due turisti di passaggio e dei Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante, di pattuglia in transito. Questi hanno inseguito e fermato un cittadino straniero senegalese di 31 anni mentre tentava di scappare. Il presunto stupratore dovrà rispondere di violenza sessuale e tentata fuga.

La dichiarazione di Debora Diodati della Croce Rossa

“La vita per strada è di per sé fonte di estrema insicurezza. Questa violenza, purtroppo, non è la prima.”Queste le parole della Presidente della Croce Rossa di Roma. E ancora continua “Ne sono vittime le donne, a volte le più esposte, e uomini, con atti di violenza che non hanno mai una connotazione precisa, che sono il frutto anche della estrema precarietà della vita per strada. Mi auguro che la città sappia trovare quella cultura della solidarietà che possa portare ad affrontare il dramma di chi vive per strada con politiche sempre più volte all’assistenza e all’inclusione”.

Ovviamente queste parole trovano il consenso di tutti.

 

1 Comment
  1. Livio says

    Quando si dice gallina vecchia fa’ buon brodo ….

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi