RomAfrica Film Fest rassegna di cinema africano

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

RomAfrica Film Festival (RAFF) torna a Roma la rassegna cinematografica dei film africani, ospitata a Villa Borghese dal 18 al 22 luglio. Quest’anno la rassegna ha indetto anche un concorso rivolto ai giovani registi italiani di origini africane. L’apertura del RomAfrica è prevista il 18 luglio giorno n cui ricorre il centenario della nascita di Nelson Mandela. (18 luglio 1918).

Tema scelto per questa quarta edizione è l’energia, nella sua eccezione più ampia. Non a caso riferita proprio ai giovani. Dove, l’energia dei giovani, sarà estrapolata attraverso una selezione di: corti, lungometraggi e documentari prodotti da giovani africani. Ma anche tramite una vetrina dedicata a giovani italiani, parte della seconda generazione africana (G2).

Utilizzare il cinema per raccontare l’Africa, gli aspetti ancora oggi poco conosciuti, le sue capacità e le sue contraddizioni. Raccontare storie di un’Africa che sta crescendo ed evolvendo e che offre opportunità interessanti. Quindi non raccontare, come spesso accade, esclusivamente i suoi conflitti, le crisi, la fame e le malattie.  Ma svelare una realtà poco conosciuta attraverso gli occhi di quelli che hanno un legame di sangue con l’Africa. Che allo stesso tempo sono e si sentono italiani.




RomAfrica

Promosso da ENI RomAfrica è un progetto di Internationalia, Itale20, Le Reseau, Nina International.  Ed è un invito ad andare oltre l’immagine del continente fornita dai media. Uno strumento per esplorare la ricchezza della diversità culturale africana mettendone in evidenza il valore della produzione artistica e intellettuale. Sostenuto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della Regione Lazio e del Comune di Roma (Assessorato alla Crescita Culturale). Media partner: RAI (Radio Televisione Italiana) e Agi (Agenzia Italia).

In questa quarta edizione il RomAfrica è dedicato al tema dell’energia in una doppia declinazione per il futuro del continente. L’interpretazione di energia che si affronterà nel corso della rassegna si compone di due elementi: l’energia intesa come bene materiale e l’energia intesa come bene immateriale.  Ovvero legata alla forza che anima l’Africa, alla sua popolazione e alle sue culture.




L’assunto sarà snodato seguendo due differenti linee di narrazione. Estesa a tutte le giornate della manifestazione, la prima intende proporre un nitido esempio, uno spaccato di quell’energia che sottende la vita del continente. La potenza delle immagini, dell’arte e della cultura. La seconda linea di narrazione racchiude opere sugli sviluppi in campo energetico. Racconterà l’attesa, la reazione, le ricadute portate per esempio dall’arrivo dell’energia in aree che fino a poco tempo fa erano al buio dopo il tramonto.

 

Felicia Bruscino

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.