Ruoli di genere nel Neolitico: uno studio sugli oggetti funerari

Lo studio sui ruoli di genere nel Neolitico é stato pubblicato su Plos One.

Polarità culturale

Ruoli di genere nel Neolitico:1
Ruoli di genere nel Neolitico: Strumenti di pietra (selce, selce e ossidiana) trovati a Skorba, Malta. Ora in mostra al Museo Nazionale di Archeologia, La Valletta. (credits: Ethan Doyle White under CC4.0)

I ruoli di genere nel Neolitico prendevano la forma di differenti attività. I beni funerari, come gli strumenti di pietra, hanno rivelato che gli agricoltori del neolitico avevano diverse attività legate al lavoro per uomini e donne. I ricercatori dell’Università di York hanno analizzato 400 oggetti in pietra trovati nelle tombe di siti cimiteriali in tutta Europa. Hanno notato differenze di dimensioni, peso e materia prima a seconda che il corpo appartenesse a un uomo o a una donna. Gli archeologi pensavano tendenzialmente che gli strumenti di pietra levigata in questo periodo fossero usati per la lavorazione del legno. Tuttavia, l’analisi dei ricercatori mostra una gamma molto più ampia di compiti, con attività diverse per uomini e donne.




Il peso della transizione

Gli strumenti trovati nelle tombe femminili servivano molto probabilmente per la lavorazione di pelli e pellami di animali. Gli strumenti per gli uomini erano associati alla caccia e ai potenziali conflitti. I ricercatori hanno concluso che i diversi ruoli di uomini e donne erano una parte cruciale della transizione all’agricoltura nelle società umane. La dott.ssa Penny Bickle, del Dipartimento di Archeologia dell’Università di York, ha affermato: “I ruoli di genere, lungi dall’essere un segno delle prime disuguaglianze di genere, mostrano in realtà quanto fossero dinamiche le società agricole e quanto fossero consapevoli delle diverse abilità dei membri Comunità. “I compiti attribuiti alle donne erano un lavoro manuale difficile e completavano il lavoro degli uomini come contributori alla pari della loro comunità. Trovare questi oggetti nelle tombe di uomini e donne dimostra quanto fossero apprezzati per questi lavori . ”

Ruoli diversi per culture diverse

Le prove mostrerebbero che questi ruoli di genere variavano a seconda della comunità di provenienza. Nelle zone orientali i reperti suggeriscono che le donne si spostassero più degli uomini. In aggiunta, indipendentemente dal sesso, ornamenti di conchiglie e gioielli venivano portati nelle loro tombe. A ovest gli uomini si muovevano di più e avevano strumenti più associati alla caccia rispetto alle donne. Alba Masclans Latorre, responsabile dello studio, pensa che “I ruoli e i contributi delle donne a queste primissime società umane sono spesso sottovalutati. Qui dimostriamo che hanno assunto un ruolo attivo nel plasmare le prime comunità agricole. Il loro ruolo era tanto importante che viene ricordato nella morte. In più vediamo lo stesso nelle tombe degli uomini, suggerendo l’effettiva presenza di ruoli specifici di genere. Nonostante la divisione, tutti questi lavori erano estremamente importanti per il corretto funzionamento della loro società “.




Daniele Tolu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *