Salvini decide di dividere la Lega dal sud

Il leader del Carroccio torna a far parlare di sé con il progetto di Noi con Salvini che rischia di estinguersi.
Salvini in questi giorni ha dichiarato l’intenzione di voler separare il suo progetto politico al sud che sta avendo vita breve. Questo cambio, come lo spiega in diversi quotidiani, è dovuto alle sue difficoltà ad essere sempre presente anche al sud, per tutti i suoi impegni, e pare che abbia intenzione di dare più autonomia alla gestione del progetto, che ha guadagnato una piccola porzione di consenso che però non basta per poter vincere.

http://www.panorama.it/news/politica/salvini-lega-sud/
http://www.panorama.it/news/politica/salvini-lega-sud/

L’altro aspetto è la credibilità del partito: la Lega Nord è sempre stato un partito federalista, e gli slogan “Prima il Nord” le persone non li hanno dimenticati, di fatto è difficile cambiare la faccia di un partito che ha sempre avuto questo “input” in politica.
Però questo apparente abbandono sarà solo la continuazione del progetto, solo con un altro leader probabilmente più credibile e che sia scelto tra le popolazioni del sud.
Quindi nel ritorno probabile alla vecchia Lega solo con una accentuazione più nazionale che possa coinvolgere tutti i cittadini da nord a sud, la difficoltà starà proprio nel far dimenticare alle persone i vecchi slogan che avevano attirato la rabbia di molte persone, e forse è anche per questo che non arriva alla maggioranza, si tratta di un fatto di credibilità politica.

Sembra dopo le ultime elezioni che Salvini sia schiacciato all’interno del suo stesso partito perché lui ha un consenso molto più ampio rispetto alle persone che votano Lega e Noi con Salvini. Queste cose infatti sembrano influire molto, ed è questo il motivo per cui si stacca dalla Lega versione sud e preferisce lasciare la gestione a qualcun’altro. Ora si starà a vedere quali saranno le prossime mosse del segretario, perché di certo non può pensare di abbandonare il progetto anche considerando che molte persone hanno deciso di aderire e collaborare, però si sentiva nell’aria qualcosa di strano perché da mesi si parlava poco del progetto e si dava quasi la sensazione che fosse stato lasciato nel dimenticatoio.
Quindi la scelta sembra essere chiara, vuole lasciare ad un altro il lavoro in modo da potersi concentrare per le prossime battaglie importanti, perché se vuole conquistare la poltrona sarà difficile farlo avendo un passato che ad alcuni italiani non piace per nulla, come per esempio il video dove faceva i cori contro i napoletani, il quale fece il giro del web. La scelta ora rimane solo a lui: chiudere il progetto Noi con Salvini oppure continuarlo ma facendolo gestire ad altre persone, di certo però lasciare le cose a metà non è buon senso, siccome l’idea era partita da lui, facendo anche diverse promesse ai paesi del sud.
Adesso Salvini dovrà dare il massimo per far capire che quei pregiudizi che il partito ha avuto non esistono più, e che sono pronti a portare avanti delle battaglie per il nostro “bene comune”.

Matteo Ghilardi

 

 

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *