Sambuca di Sicilia: progetto “Case a 1 euro”, è boom di acquirenti

L’iniziativa che ha affascinato americani, inglesi e arabi.

https://www.esquire.com/it/lifestyle/viaggi/a20109754/sambuca-di-sicilia-cosa-vedere/
0

E’ corsa all’acquisto grazie al servizio televisivo della CNN dedicato a Sambuca di Sicilia, dove è possibile acquistare case a 1 euro.

La nota emittente televisiva statunitense ha diffuso la notizia, con lo slogan “Buy a villa in this Italian city for one euro”. Incredibile ma vero: il progetto “Case a 1 euro” ha affascinato in pochissimo tempo americani, inglesi e anche arabi.

Le suggestive immagini del “Borgo più bello d’Italia” – titolo conquistato nel 2016 – hanno suscitato uno straordinario interesse a livello internazionale: oltre 40 mila mail con richieste di informazioni soprattutto dagli Stati Uniti, ma non solo.

Dopo aver spopolato nella rubrica CNN Travel, anche altri importanti media internazionali hanno contribuito a rendere pubblica l’iniziativa, tra i quali The Guardian e The Telegraph. E proprio sulla vicenda, il The Guardian scrive:

“Dozzine di proprietà sono state messe in vendita a Sambuca, una città collinare con viste mozzafiato sull’Isola del Mediterraneo, per meno del prezzo di un caffè“.




Gli obiettivi

Altro che paese fantasma: Sambuca di Sicilia è diventata un’irresistibile meta. Non solo per chi abbia voglia di acquistare una casa, ma anche per altre finalità legate alla riqualifica del patrimonio urbanistico e architettonico e per impedire lo spopolamento del paese. Molti giovani hanno deciso negli anni di abbandonare Sambuca per metropoli più popolose e accoglienti, tuttavia le sorti potrebbero cambiare. O quantomeno è ciò che si augura il sindaco Leo Ciaccio. 

Nell’ambito della rivalutazione dei borghi e del territorio, Sambuca gioca un ruolo importante attraverso questa iniziativa. Per di più sarà possibile incentivare il turismo e contribuire a rendere il borgo una meta di tendenza per quanti più visitatori possibile. 

Il progetto “Case a 1 euro” ha delle condizioni ben precise che gli aspiranti proprietari devono rispettare: innanzitutto versare un deposito cauzionale di 5 mila euro e successivamente impegnarsi a ristrutturare le dimore, per una cifra minima di 15 mila euro. Dopodiché  il deposito sarà restituito al proprietario.

Non è la prima volta che prende corpo una simile iniziativa. Già nel 2010 fu adottata dalla città di Salemi e successivamente anche da altri comuni siciliani. In questo caso, però, qualcosa è cambiato. Il vicesindaco Giuseppe Cacioppo precisa:

“Al contrario di altri che hanno semplicemente fatto propaganda, questo Comune possiede tutte le case che sono state messe in vendita a 1 euro. Non siamo intermediari tra vecchi e nuovi proprietari. Tu vuoi quella casa, noi te la diamo”.

Ancora il vicesindaco e assessore alla Cultura, sottolinea il valore del borgo:

“Questo fertile pezzo di terra è soprannominato il ‘paradiso terrestre’. Siamo situati all’interno di una riserva naturale, ricca di storia. Splendide spiagge, boschi e montagne. È silenzioso e tranquillo, un rifugio idilliaco per un soggiorno disintossicante“.

Martina Monti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi