San Giovanni, la notte più magica dell’anno

youtube.com
0

Pochi giorni fa è stato il 24 giugno, giorno in cui si celebra la festa di San Giovanni, santo patrono di diverse città italiane.

Esistono molti racconti e aneddoti che riguardano la notte di San Giovanni.

San Giovanni
youtube.com

Il rito, forse, più conosciuto è quello del falò.

Nelle maggiori piazze, ma anche nei piccoli centri ogni anno vengono accesi falò nella notte tra il 23 e il 24 giugno.

Ogni città ha le proprie tradizioni a riguardo.

Molti avranno sentito narrare aneddoti sulla notte più magica dell’anno.

Le credenze e i riti legati a questa ricorrenza sono tantissimi.

Si dice che durante questa notte, le streghe si radunino per celebrare il Grande Sabba a Benevento. Evento per il quale giungono da ogni dove.

Per evitare di imbattersi in queste signore, si consigliava di mettere del sale sull’uscio di casa, oppure una grande scopa.

Anche esporre un rametto di iperico è considerato un ottimo modo per tenere lontano streghe e presenze maligne.

Chi si trovava a vagare da solo la notte sui sentieri di campagna e si imbatteva in una felce fiorita, avrebbe fatto bene a metterselo sotto l’ascella per diventare invisibile alle creature sopra citate.

Secondo altre fonti, una pianta di felce fiorirà a mezzanotte in punto, e il fortunato che riuscirà a trovarla e a coglierne il fiore, acquisterà la facoltà di vedere nel passato e di prevedere il futuro.

Ora, sappiamo bene che la felce non fiorisce.

Nella magica notte di San Giovanni tutto può accadere.

In questa data è particolarmente consigliata la raccolta di piante come il sopracitato iperico, l’artemisia, la salvia, la lavanda e l’aglio.

Tutti sanno che l’aglio è un ottimo deterrente contro gli spiriti maligni, e contro presenze indesiderate, anche in carne ed ossa.

Un vecchi proverbio dice che chi acquista aglio da piantare nel proprio orto in questo giorno, si assicura abbondanza per tutto l’anno.

Il 24 giugno è inoltre una data propizia per i matrimoni.

Esistono diversi riti che ai tempi dei nostri nonni venivano messi in atto dalle ragazze per provare a prevedere la propria fortuna in amore.

I racconti legati alla notte di San Giovanni sono sempre affascinanti.

Spesso hanno trame legate alle creature dell’immaginario pagano, in cui si crea una specie di collegamento tra un mondo reale e un mondo immaginario.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi