Galeotto fu quel selfie: Miss Iraq minacciata per una foto con Miss Israele

La famiglia di Miss Iraq costretta alla fuga dopo il selfie della figlia con Miss Israele

fonte immagine: https://www.timesofisrael.com/miss-israel-iraqi-contestants-family-forced-to-flee-country-over-joint-selfie/ a sinistra Miss Israele, a destra Miss Iraq .
0

Due Miss si fanno un selfie durante la la partecipazione a Miss Universo. Apparentemente un gesto comune, tipico dell’era dei social: un’azione così ordinaria, tuttavia, si trasforma in notizia se ad esserne protagoniste sono Miss Iraq e Miss Israele. 



Uno scatto per la pace (che non tutti apprezzano)

Il selfie in questione è stato scattato a metà Novembre, durante il noto concorso “Miss Universo” a Las Vegas. La foto ritrae le due reginette di bellezza abbracciate e sorridenti. L’immagine è stata postata su Instagram sull’account di entrambe le ragazze. In particolare Sarah Idan, miss Iraq ha commentato così lo scatto: “ Peace and Love from Miss Iraq and Miss Israel”. Un augurio di pace e amore che ha scatenato polemiche nel proprio Paese.

I post delle due ragazze hanno ricevuto più di 5.000 likes a testa. Tuttavia, in Iraq molti hanno accusato Sarah Idan di aver tradito la causa arabo-palestinese.  La reginetta di bellezza irachena, che attualmente vive negli Stati Uniti, ha addirittura ricevuto minacce di morte. Inoltre la famiglia di Sarah ha dovuto lasciare il Paese.

Le polemiche si sono esacerbate anche perché Miss Iraq  aveva postato alcune foto che la ritraevano in bikini. Adar Gandelsman (Miss Israele) ha dichiarato alla televisione israeliana:

“Tutto questo ha creato un disastro nel suo Paese. Hanno minacciato lei e la sua famiglia. Dicono che se non rimuove le foto e non torna a casa, le toglieranno il titolo di Miss Iraq e la uccideranno”.

La reazione alle minacce degli haters

In risposta a queste minacce cariche d’odio, Sarah Idan ha difeso la propria posizione chiarendo di non essere una sostenitrice del governo israeliano. Inoltre, Miss Iraq si è scusata con chiunque ritenga il post offensivo. L’immagine voleva solamente esprimere il desiderio di pace tra i due Paesi e non è stata ritirata dai social.

Insomma, il caso di una famiglia messa in fuga da un post a favore della pace dimostra che le tensioni in Medio Oriente non hanno intenzione di placarsi.

Infatti, l’Iraq non ha mai riconosciuto Israele e, dopo il 1948. 120.000 ebrei hanno lasciato il Paese, anche a seguito del varo di leggi anti-ebraiche. Inoltre i due Stati si sono spesso bombardati a vicenda, con tanto di missili.

Mai come in questo caso l’appello delle Miss alla pace nel mondo risuona in tutta la sua concretezza ed urgenza.

Gessica Liberti

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi