Selfie sui binari: fermati un gruppo di ragazzi sulla linea Bologna-Milano

La videosorveglianza di una stazione alla periferia di Bologna, bivio Santa Viola, ha immortalato un gruppo di ragazzi intenti a posizionarsi sui binari del tratto Bologna-Milano.

Selfie sui binari per un gruppo di quattro ragazzi probabilmente minorenni che hanno tentato di “giocare” sui binari prima dell’arrivo del treno. Il macchinista del Frecciargento 8523 è riuscito a fermare il convoglio in tempo e a segnalare l’accaduto alle autorità competenti.

Le conseguenze del folle gioco dei selfie





Solo uno dei quattro ragazzi è stato fermato, gli altri tre sono probabilmente riusciti a scappare. Grazie ai controlli effettuati dalla Polfer saranno presto rintracciati e sanzionati. Così come è accaduto per il minore fermato che è stato ammonito e riconsegnato ai genitori.

Episodi simili a Bologna sulle rotaie delle stazioni

Il “gioco” di coraggio a cui si sono sottoposti i quattro ragazzi arriva dopo qualche settimana di distanza da un episodio molto simile. A Borgo Panigale uno dei quartieri a margine della periferia di Bologna, qualche settimana fa otto giovani hanno rischiato la propria vita  tra le rotaie della stazione per un selfie scattato all’arrivo di un convoglio. La Polfer ha sanzionato e fermato solo tre degli otto presenti.

Il ruolo della Polfer nelle stazioni e nei licei

Da tempo infatti la Polizia ferroviaria è impegnata in un progetto dal nome “Train…to be coo”. Alcuni agenti di polizia si recano nelle scuole per sensibilizzare i giovani sui rischi che tali comportamenti possono avere sulla propria vita. Le challenge che sempre più stanno spopolando sul web sono un allarme di pericolo per i giovani minori che troppe volte rischiano la propria vita per una manciata di like sui social network. Compito della Polfer è quello di offrire prove e dati certi in modo che nessun ragazzo ripeta un “gioco” così rischiosa che può costare la vita.

Federica Verdoliva

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *