Campionato di Serie A, resoconto della prima giornata

Fonte: www.giornalettismo.com
0

La tanto attesa prima giornata di campionato è giunta al termine tra sorprese, conferme e più di una delusione.

Fonte: www.giornalettismo.com
Fonte: www.giornalettismo.com

Dopo una frenetica estate scandita da polemiche, incredibili colpi di scena e di mercato e la spasmodica attesa del ritorno del campionato più bello del mondo, questo weekend ci ha regalato nuovamente l’emozione di vedere le squadre che amiamo scendere in campo a lottare per l’agognato tricolore.

Questi i risultati della prima giornata di campionato di Serie A allo scadere dei novanta minuti:Atalanta-Lazio 3-4 ;Bologna-Crotone 1-0 ;Chievo-Inter 2-0;Empoli-Sampdoria 0-1;Genoa-Cagliari 3-1;Palermo-Sassuolo 0-1;Pescara-Napoli 2-2;Milan-Torino 3-2;Juventus- Fiorentina 2-1;Roma-Udinese 4-0.

Tra le big dunque comincia benissimo la Roma, che vince di misura sull’Udinese senza incassare reti e mostrando di poter essere l’avversaria più accreditata per provare a contrastare il dominio bianconero, ma è presto per i pronostici, dal momento che il campionato più bello del mondo ci ha abituato in questi anni a più di un capovolgimento di fronte.

La Juventus, la squadra a cui guardare, vince contro la Fiorentina, sua acerrima rivale. In vantaggio grazie ad un bel gol di Khedira, la corazzata bianconera si fa sorprendere dall’unico tiro in porta della compagine viola, ma l’ingresso dell’acquisto più chiacchierato dell’anno non delude. Higuain entra e segna dopo dieci minuti, garantendo la vittoria, mettendo a tacere le polemiche sulla sua condizione fisica e mostrando un entusiasmo nell’esultanza destinato a scatenare più di qualche nervosismo in questo avvio di campionato.

Il Milan porta a casa i tre punti contro il Torino grazie alla tripletta di Bacca, l’uomo che doveva andare via; la Lazio tira nel finale un sospiro di sollievo dopo il tentato recupero dell’Atalanta che avrebbe potuto essere miracoloso; il Genoa subisce la rete del Cagliari come una sveglia e va a vincere con due reti di scarto.

Un unico gol regala la vittoria a Sampdoria, Sassuolo e Bologna che vincono col minimo sforzo su Empoli, Palermo e Crotone.

I “flop” di questa prima giornata di campionato sono indubbiamente Inter e Napoli, che deludono aspettative e tifosi, lasciando l’amaro in bocca ai tanti appassionati che speravano in un avvio di campionato più frizzante e combattuto.

Un esordio tremendo per la squadra nerazzurra che subisce due reti dal Chievo senza segnarne alcuna; totalmente fallimentare il duo difensivo Ranocchia- D’Ambrosio, a dimostrazione del fatto che i cambi di gestione societaria e di guida in panchina non fanno bene ad un gruppo che ha sempre maggiore bisogno di stabilità per poter tornare agli splendori di un tempo.

Il Napoli dimostra di subire tanto, se non troppo, l’assenza del bomber argentino ceduto alla Juve. Una partita apparentemente semplice col Pescara diventa un incubo: due reti subite nel primo tempo e l’attacco Insigne-Gabbiadini bocciato su tutta la linea. Nel secondo tempo ci pensa Mertens a recuperare, con due gol che regalano il pareggio e il primo punto di questo campionato alla squadra azzurra, che dovrà necessariamente rivedere qualcosa per la corsa allo scudetto. Polemiche per un rigore prima concesso e poi negato al team partenopeo.

Questo dunque il resoconto della prima giornata del campionato di Serie A 2016/2017 che promette di regalare nuove emozioni, gioie, rimpianti e più di una scintilla polemica. Ancora troppo presto per fare pronostici, mancano ancora 10 giorni alla chiusura del calciomercato e tutto può ancora succedere.

 

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi