Serve un Kalashnikov, un lanciagranate, dell’ artiglieria pesante o del materiale fissile? Chiama Gregoir Moutax

Bonvi Sturmtruppen
1

Uno spostato xenofobo di estrema destra gira indisturbato per l’Europa. No, non è il titolo di un libro sulla vita da europarlamentare di Matteo Salvini. Stiamo parlando di  Gregoir Moutax, 25enne francese, fermato al confine tra Ucraina e Polonia con il suo bel furgoncino.

Il giovanotto portava in macchina strani effetti personali: 5 kalashnikov, 5.000 proiettili, due lanciagranate anticarro, 100 detonatori e 20 passamontagna (è cosa arcinota che i passamontagna sono come i condom: non sia mai ti si rompe sul più bello ti tocca fare il palo, quindi meglio averne qualcuno di ricambio).

Io non posso fare a meno di immaginare Gregoir interrogato dalle autorità: “Signori, le armi nel Fiorino  sono esclusivamente per uso personale! Un tirassegno qua, una caccia all’anatra là. Poi, come voi ben sapete, le anatre in Lorena  mica sono come le vostre qui … nell’est? Ossute, rachitiche e senza sostanza? Da noi le anatre … sono pterodattili! Con un bel paté delle parti nostre ci campi bene dai tre ai cinque anni! Mica pizze e fichi? Fatti uno zabaione con un uovo d’anatra della Lorena, vedi poi come i trigliceridi assumo vita propria e chiedono la cittadinanza cantando la marsigliese!

Sono tante le cose che non tornano: questo equilibratissimo giovanotto come ci è arrivato a Kiev? Ci è venuto da solo o ce lo hanno mandato? Come ha fatto a contattare gruppi terroristici dell’est per commissionare le armi e pianificare attentati, e … soprattutto, la pecunia per giocare a  G.I. Joe chi gliel’ha data? Non credo che quella sia merce che paghi in conto vendita o a cambialette a tre, sei o otto mesi!  Nel tre ruote con cui ha attraversato mezza Europa c’erano armi serie, mica roba cinese? Parliamo di kalashnikov e lanciagranate, mica di caricatori usb, accendini che danno la scossa, pellicole per cellulari e giocatori dell’Inter?

Niente! Dopo il fattaccio e il video della cattura è calato sul caso un velo di mistero!  Gregoir e il suo campionario sono spariti nel nulla. Nessuna traccia anche della bolla di accompagnamento.

Contraddittorie anche le interpretazioni dei francesi e degli ucraini: secondo la polizia di Kiev, il ragazzo era una seria minaccia,  in quanto legato al terrorismo internazionale. Infatti – per i servizi ucraini – tra i suoi obiettivi c’erano  anche  i Campionati Europei di calcio,  ma per i francesi è “solo” un innocuo operaio di una cooperativa agricola che arrotonda in armi perché vicino  a gruppi neonazisti e xenofobi. Insomma, questo le armi le teneva ed era pronto a smerciarle, a chi e per cosa ancora non si è ben capito, però  una cosa è certa: nell’Ape Car c’era una santa barbara della mado…ehm, da paura!

Io già vedo i messaggi sui muri degli autogrill della Lorena: Vuoi degli Uzi, dei  kalashnikov, plutonio fresco di giornata? Chiama il xxxxxxx e chiedi di Gregoir, il tuo mercenario di fiducia. Nome in codice “Canna Doppia”. Pagamento anticipato.

Post Scriptum: per testate nucleari complete l’ordine va effettuato almeno 15 giorni prima. Il resto del missile sono cazzi vostri.

commenta

Serve un Kalashnikov, un lanciagranate, dell’ artiglieria pesante o del materiale fissile? Chiama Gregoir Moutax

fonte foto Bonvi Sturmtruppen

 

1 Comment
  1. […] Il giovanotto portava in macchina strani effetti personali: 5 kalashnikov, 5.000 proiettili, due lanciagranate anticarro, 100 detonatori e 20 passamontagna (è cosa arcinota che i passamontagna sono come i condom: non sia mai ti si rompe sul più bello ti tocca fare il palo, quindi meglio averne qualcuno di ricambio).  […]

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi