Settantenne tenta di lanciarsi nel vuoto per problemi economici. Due migranti la salvano

Due migranti la salvano dalla decisione di suicidarsi gettandosi dal balcone.

È quanto accaduto accaduto in un B&B di Lecce. I due ragazzi si sono arrampicati sull’insegna di un locale per raggiungere il balcone, al primo piano, e hanno trattenuto a stento la donna.


La donna che vedete al centro è una signora di settant’anni che vive a Lecce.

La settimana scorsa, probabilmente a causa di problemi economici, aveva pensato di fare un gesto avventato: gettarsi dalla finestra.

Arrivata sul cornicione, ha però avuto un (fortunato) ripensamento. Ma è rimasta bloccata dalla paura. Era terrorizzata e non riusciva a ritornare su.

Per strada, in quel momento, passavano però due giovani ragazzi, ambedue migranti di origine marocchina, Samir e Mohamed. Hanno visto la donna, si sono resi conto di cosa stava accadendo e non ci hanno pensato due volte: hanno prima chiamato i soccorsi, e poi, come si vede nella foto, si sono arrampicati sul palazzo per aiutarla. Le parlavano, la rassicuravano, e nel frattempo la tenevano ferma per evitare che lei, dalla paura, potesse cadere davvero. Il tutto con enorme sforzo dei due, che stavano per altro facendo il ramadan e quindi erano a digiuno.

I soccorsi sono infine arrivati, e tutto si è risolto per il meglio. Perché la donna è salva.
E i due ragazzi sono stati ringraziati dalla comunità.

Ringraziati per questo splendido gesto che ci insegna una cosa bellissima: che la solidarietà e la bontà di cuore non hanno confini di nessun tipo.

Un insegnamento, questo, che in troppi in questo Paese dovrebbero imparare.

 

Leonardo Cecchi


Sostieni Ultima Voce. Di stampo apartitico, si schiera dalla parte dei diritti, di chi lotta per essere riconosciuto, dalla parte dell’essere umano e dell’essere umani. Aiutaci a fare tutto questo! La donazione ti darà la possibilità di entrare a far parte del nostro forum. Scrivici per sapere come.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *