Sleep Texting: inviano messaggi nel sonno e non ricordano di averlo fatto

Lo studio effettuato su 372 ragazzi dalla Villanova University rivela uno sconcertante dato sul cosiddetto Sleep Texting.

0

Sleep Texting: moltissimi adolescenti invierebbero messaggi dal cellulare mentre dormono.

Una ricerca effettuata dalla  Villanova University su 372 studenti ha rivelato che oltre un quarto di loro ( il 25,6%)  ha riferito di aver inviato messaggi nel sonno, e la maggioranza ( il 72%) non ricorderebbe di averlo fatto. Le comunicazioni inviate dai teenagers col telefonino sarebbero per lo più prive di senso, e le statistiche allarmano sulla qualità del loro sonno e sulle possibili implicazioni che potrebbe avere tale fenomeno.



Sleep Texting: di cosa si tratta

Gli studiosi lo hanno battezzato come Sleep Texting e si tratterebbe di una patologia sempre più diffusa tra i millennials: secondo le ricerche infatti molti ragazzi porterebbero con sé a letto il telefonino, e durante la notte invierebbero dei messaggi, salvo poi dimenticare completamente di averlo fatto.

Secondo gli esperti un sonno interrotto per questo tipo di disturbo (così come per l’insonnia e il sonnambulismo) porterebbe a gravi squilibri emotivi, affaticamento e mancanza di concentrazione, problemi che si ripercuotono sulla vita di tutti i giorni e sul rendimento scolastico.

Cosa fare per guarire dallo Sleep Texting?

Elizabeth B.Dowdell, autrice dello studio condotto dalla Villanova University pubblicato sul Journal of American College Health, ha dichiarato:

“La maggior parte non aveva memoria del fatto di aver inviato messaggi o del loro contenuto. Il fatto di non ricordare non è sorprendente, poiché la ricerca sul sonno ha scoperto che le persone che si svegliano dopo aver dormito per più di qualche minuto non sono in grado di ricordare i minuti prima di addormentarsi”.

Per eliminare questo disturbo gli esperti consigliano di non utilizzare il telefonino nelle aree adibite al riposo e alla camera da letto. Meglio lasciarlo spento in un’altra stanza, e magari dedicarsi a qualche attività più rilassante prima di coricarsi che non a quella d’inviare messaggi al cellulare, che del resto può essere dannoso per la salute per molti altri motivi.

Alice Antonucci

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi