Sparo a Napoli: immigrato senegalese ferito

Odio razziale o regolazione dei conti? Cresce il numero delle sparatorie.

Uno sparo nella notte a Napoli. Ferito alla gamba venditore ambulante.

0

Sparo a Napoli rompe il silenzio della notte. Accade Giovedì notte intorno alle 22 nel quartiere Vasto, non lontano dalla stazione ferroviaria centrale.

Il venditore ambulante, Cissè Elhadji Diebel viene avvicinato da due uomini in motorino. Uno di questi spara ed il 22enne viene ferito ad una gamba.

Il giovane senegalese era i  compagnia di amici ieri sera, quando viene avvicinato da due uomini dalla carnagione chiara.

L’uomo è in possesso di un regolare permesso di soggiorno.

Due o forse tre spari, uno di questo ferisce alla gamba il giovane, è quanto riferito dai testimoni.

Il ferito, trasportato all’ospedale San Giovanni Bosco e sottoposto ad un’operazione chirurgica. I medici hanno estratto il proiettile dalla gamba con sucesso.

Diebel non è in pericolo di vita.

Un altro episodio di violenza armata sulle strade ed i numeri diventano preoccupanti.



Dall’inizio dell’anno abbiamo assistito a diversi episodi di violenza armata ai danni di immigrati. Ricordiamo il raid razzista a Macerata del 3 febbraio oppure la sparatoria in Calabria di inizio giugno.

Cresce l’odio e anche il numero delle vittime.

Sulla vicenda di ieri sera i poliziotti non escludono nessuna pista. La causa scatenante può essere diversa: dall’odio razziale, alle motivazioni personali, a regolazioni dei conti.

Non sono fenomeni isolati sfortunatamente e non riguardano solamente l’Italia. Dall’inizio dell’anno in tutto il mondo ci sono state diverse sparatorie, diversi morti e diversi feriti.

L’umanità abbraccia la violenza e molto spesso armata. Ed a questo punto, il dibattito sul possesso di armi di difesa sembra lecito. 

Possiamo ricordare la sparatoria avvenuta a Toronto il 23 luglio. Uomo perde la lucidità mentale ed apre il fuoco sulla folla.

La situazione diventa sempre più preoccupante.

Ecco alcuni esempi di sparatorie avvenute dall’inizio del 2018.

Toronto: sparatoria in centro, una donna morta e numerosi feriti

Sparatoria a Los Angeles

Folle sparatoria a Pisa: ragazzo ferisce quattro persone

Sparatoria a Macerata: tutto il mondo parla di quanto avvenuto ieri

Canada: sparatoria nella moschea di Quebec City

 

Luiza Gales

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi