Stranger Things: da oggi si ricomincia con la stagione 2

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

Stranger things è ufficialmente tornato. I nuovi episodi sono disponibili, da oggi, sulla piattaforma digitale Netflix. Dopo quasi un anno e mezzo di attesa, dunque, potremo rivedere i piccoli protagonisti della tanto acclamata serie anni ’80 di nuovo insieme. Ancora una volta dovranno affrontare una minaccia di difficile definizione. Questa volta però il povero Will Byers, interpretato da Noah Schnapp e quasi totalmente assente nella prima stagione, si riunirà al resto del gruppo. Altro discorso invece per Undici, che sul finale del primo ciclo di episodi lasciava il pubblico nell’incertezza più totale.




Qui di seguito le immagini del video promo in italiano:

https://www.youtube.com/watch?v=6-jBEwk4hAI

Stranger Things: trama e cast
stranger things poster
Fonte: https://www.out.com/sites/out.com/files/2017/07/11/st2_vertical-main_pre_us.jpg

Risulta evidente già dalle prime scene che questa seconda stagione sarà molto più “oscura” della prima. Anche gli adulti o comunque i più grandi, stavolta sono consapevoli che esiste un pericolo che va oltre la comune minaccia terrena. Qualcosa di “sovrannaturale” è entrato nel loro mondo e nella loro città e bisogna intervenire in qualche modo per fermarla.

Nel cast ritroveremo praticamente tutti gli attori, giovani e meno giovani, già apparsi nella prima stagione. Alcuni rivestiranno ruoli più attivi, come il già citato caso di Will, altri faranno la loro comparsa per la prima volta. È il caso di Max e Billy, due fratelli interpretati rispettivamente da Sadie Sink e Dacre Montgomery.

Il numero di episodi passa dagli 8 della prima serie a 9, della durata medi di 50 minuti circa. Dunque ci sarà un’ora in più di trame e storie da vedere. A questo punto resta solo da vedere se questa seconda stagione riuscirà a ripetere il successo della prima che ha conquistato milioni di fan in tutto il mondo. Riuscendo a portare a casa un discreto numero di premi e riconoscimenti e un giudizio positivo pressoché unanime da parte della critica.

 

Emanuele Algieri

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *