Super Mario protagonista di un parco tematico dedicato ai videogiochi

Una buona notizia per gli amanti dei videogiochi. Super Mario sarà la mascotte del più grande parco tematico dedicato ai videogames del mondo. Si tratta del Super Nintendo World  costruito in Giappone presso gli Universal Studios Japan. Ma quali sorprese ci riserverà questa nuova attrazione?

 

Super Nintendo World

Fra effetti ottici che danno la sensazione di viaggiare ad una velocità maggiore di quella reale, scenografie da favola ed esperienze interattive, il parco si preannuncia come un’attrazione all’avanguardia in tema di tecnologia. Prevede l’utilizzo di un sistema simile alle MagicBand da polso dei parchi Disney, che consentono di interagire con gli elementi del parco attraverso gli smartphone.

Una volta indossato il braccialetto è previsto un collegamento con l’apposita applicazione realizzata ad hoc. Tramite l’app sarà possibile consultare la mappa dell’area e individuare i punti di interazione dove gli ospiti potranno colpire i bersagli e accumulare punti.

Il parco non ha ancora rivelato ulteriori dettagli sulle tecnologie utilizzate. Ma ci aspettiamo grandi novità dal mondo di Mario.

Purtroppo l’apertura, prevista per il 24 luglio 2020 è stata rinviata a causa dell’emergenza sanitaria. Ma il parco è completo e pronto ad aprire non appena la situazione  lo permetterà. E si preannuncia un grande successo non solo in Giappone. Ci saranno ulteriori aperture a Hollywood, Orlando e Singapore.

 

#WeAreMario

E’ lo slogan del movimento che supporta e pubblicizza il parco e il personaggio. Dalle foto aeree diffuse sul web possiamo farci un’idea di questo nuovo mondo. Gli elementi caratteristici saranno tubi verdi, bocchi colorati, il castello di Peach, funghi e tartarughe. Tra le attrazioni dovrebbero esserci zone che riproducono il Regno dei Funghi di Super Mario e un percorso a tema Super Mario Kart.

L’apertura, seppur rimandata, è  annunciata con un coinvolgente video musicale realizzato con la computer grafica.



Chi è Super Mario?

Non è un caso se questo personaggio sia stato scelto come protagonista del parco. E’ una pietra miliare nel mondo Nintendo. Forse la più celebre e ben riuscita creazione.

Mario è nato nel 1981 da Shigeru Miyamoto, game designer di Nintendo. Inizialmente si chiamava Jumpman, ma non avendo comunicato il suo nome alla sede Americana, negli USA gli fu dato il nome di Mario per la somiglianza con Mario Segale, proprietario dello stabile Nintendo. Contestualmente, da carpentiere lo fecero diventare un idraulico italiano.

Mario/Jumpman aveva una scimmia domestica di nome Donkey Kong. Maltrattata, nel gioco, la scimmia scappa e rapisce Pauline, la fidanzata del protagonista. Lo scopo è, quindi, salvare la donna.

Nel 1983 viene lanciato  Mario Bros.  Mario e suo fratello minore Luigi, entrambi idraulici a New York, devono sconfiggere delle creature che vengono dalle fogne.

Negli anni successivi, Super Mario si evolve e le sue missioni cambiano.

Nel 1985, deve salvare la principessa Toadstool del regno dei Funghi, rapita da Re Koopa. In  Super Mario Bros 3 (1988), si ha la possibilità di scegliere Mario o Luigi per poter sconfiggere gli otto mondi del regno dei funghi e salvare la principessa Peach.

Dal 1989 al 1995 il primo gioco di Mario per Game boy è Super Mario land, nel quale un alieno di nome Tatanga ha ipnotizzato gli abitanti di Sarasaland e rapito la principessa Daisy,

In Super Mario World, compare il dinosauro Yoshi  che aiuterà Mario e Luigi nella missione di salvare Peach rapita da Bowser. Incontriamo un altro nemico in Super Mario land 2: 6 Golden Coins, dove l’ antagonista di Mario, Wario, usurpa il castello del protagonista.

Dal 1996 al 2002 debutta la prima versione 3D con il gioco Super Mario 64Con l’arrivo della console Wii, esce Super Mario Galaxy e New Super Mario Bros Wii, dove è possibile giocare fino a quattro giocatori contemporaneamente. Chissà quali novità ci riserva il futuro.

 

Super Mario oggi

Mario è un’icona degli anni ottanta. E’ cresciuto con una intera generazione accompagnandola dalla infanzia all’età adulta. Negli anni il suo look inconfondibile è rimasto lo stesso: tuta da lavoro blu, baffi, e berretto rosso. Queste caratteristiche derivano da motivazioni grafiche. Stessa cosa per la sua colonna sonora, rimasta quasi invariata nel tempo e, tuttora, uno dei jingle più usati e famosi.

Oltre ad avere una serie di videogiochi a lui dedicati, l’idraulico è stato protagonista o comparsa di numerosi altri videogame di generi diversi come: puzzle,,guida, tennis, calcio, basket e  party game.

Inoltre è il personaggio principale di una serie di cartoni animati e del film Super Mario Bros.

Dopo aver letto la sua storia, Super Mario diventa quasi un amico. Sicuramente un personaggio che desta simpatia e, per alcuni di noi,  una leggera nostalgia. Se vi venisse voglia di conoscerlo più da vicino, vi basterà prenotare un volo per il Giappone e visitare il parco della Nintendo.

Maria Luisa Ancona

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *