Batteri, cibi fermentati, e l’antica arte lenta della fermentazione

I cibi fermentati esistono da secoli, da ancor prima della venuta dei frigoriferi. Si tratta di una tecnica infatti, che consente non solo di conservare alimenti altrimenti deperibili per lunghissimi periodi, ma che ne esalta i sapori, ne espande gli aromi e acuisce le potenzialità. Quella della fermentazione è una vera è propria arte: intesse relazioni, fa bene alla salute, e ci permette di evadere dai nostri schemi quotidiani.

Salva la vita delle persone e rendila migliore: diventa donatore di cacca

“Batterioterapia fecale”, “trapianto di microbiota intestinale”, “trapianto di feci”: tutti e tre indicano – di fatto – il passaggio di batteri “buoni” dall’intestino di un paziente sano a quello di uno malato. Il primo è da considerarsi – a tutti gli effetti – un donatore di cacca, e grazie a persone come lui oggi si possono curare infezioni croniche, persino salvare delle vite. L’oggetto della donazione non gode di particolare stima, eppure per alcuni medici rappresenta un bene prezioso, a tal punto che sono state create delle “banche” in giro per il mondo, dalle quali cliniche e ospedali si riforniscono per trattare i propri pazienti.