Teologia della prosperità: perversa religione dell’oligarchia boliviana

“Giammai gli ultimi saranno i primi”. La razzista oligarchia boliviana travisa il messaggio cristiano e lo rende funzionale alla sua causa: ristabilire la supremazia di Santa Cruz e dare vita a un nuovo colpo di stato. Il leader dei cospiratori, Camacho, dice di avere “fiducia in Dio” e trasforma la religione in uno strumento di dominio e subordinazione.