Cani e gatti: cosa mangiano degli animali domestici vegan?

Alimentazione vegana: una libera nonché legittima scelta per le persone, le cui ragioni sono varie, ma soprattutto il benessere animale. Per la stessa forma d’amore per gli animali, qualcuno sceglie di prendere con sé un gatto o un cane, i quali sono – per loro natura – carnivori. Al momento di riempire le ciotole quindi, nasce un profondo conflitto interiore: fra contraddizioni, contro natura e controsenso, cosa mangiano degli animali domestici in una casa di vegani?

Il cane e il filosofo: l’animale è la poesia che educa la nostra razionalità a vivere

Un cane può insegnarci a muoverci nel mondo. A guardare l’altro senza coprire con le nostre parole i suoi silenzi. Ad accarezzarne il volto. Ad aver cura di una vita che non è la nostra. Tutto ciò non ha niente a che fare con l’essere “padroni” di un cane. Anzi, questa espressione leggendo il libro di Caffo risulta fuori luogo, ridicola. Ciò che un cane può insegnarci, racconta la vicenda, si apprende solo nella relazione benedetta tra due esseri di specie diverse che liberamente si scelgono.

Il Gattaro di Aleppo e il suo Santuario: rifugio per tutti nella città assediata

Qual è la sorte che riserveremmo ai nostri compagni a 4 zampe – cani, gatti, ma in generale animali domestici e non – se ci trovassimo improvvisamente costretti ad abbandonare le nostre case, lasciandoci alle spalle quasi tutti i nostri beni, le nostre famiglie addirittura, sotto cumuli di macerie? È il destino toccato a migliaia di cani e di gatti, dall’inizio del conflitto siriano nel 2012, ma qualcuno ha scelto di restare, e salvare delle vite. A oggi, il “Santuario del Gattaro di Aleppo” ospita 400 gatti – più cani, conigli e altri animali – recuperati, curati e sfamati.