La concezione della donna in Cesare Lombroso e sua figlia Gina

Non solo l’uomo, ma anche la donna poteva essere una criminale nata. Lo studio di alcune caratteriste fisiche e psicologiche portò il discusso antropologo a concludere che la devianza femminile era altrettanto pericolosa e atavica quanto quella maschile. La figlia Gina ne proseguì le ricerche confermando, in maniera diversa dal padre, l’inferiorità sociale della donna.