Maura Gancitano: come ricostruire il futuro per l’Italia di domani

“Ho provato sulla mia pelle, soprattutto in questi mesi, quanto stia diventando difficile creare un dialogo. Ogni volta che ho provato a invitare alla verifica delle notizie, a cercare fonti attendibili e ad approfondire, sono stata travolta da messaggi di odio. Questo accade perché la comunicazione è diventata in larga parte manipolazione. Le persone sono spinte a credere ciecamente solo a una certa narrazione e quando qualcuno invita all’attenzione e all’approfondimento la risposta è la violenza”.

Un inedito Camus esorta i medici della peste alla filosofia

Le pagine di un inedito Camus, messe a disposizione il 13 maggio gratuitamente da Bompiani, alimentano questa riflessione sollevando interrogativi resi urgenti dalla pandemia. Come si prepara, ammesso che possa, un operatore sanitario ad affrontare la morte di chi sta curando? Quale ruolo riveste la compassione, soprattutto quando gli altri strumenti vengono meno? Fino a che punto la filosofia, intesa come educazione e disciplina del pensiero, può essere uno strumento efficace al servizio del medico?

Leggi Ag-gag, il bavaglio dell’agricoltura: cosa sono e perchè dovrebbe importarci

Le leggi Ag-gag sono leggi bavaglio create apposta per il settore dell’agricoltura: penalizzano chi realizza immagini, riprese e reportage all’interno degli stabilimenti, anzichè chi viola il benessere dell’ambiente e degli animali.
In Italia ancora non esistono simili leggi, ma altri paesi si sono già dotati di tali strumenti di repressione mediatica. E di recente, alcuni giornalisti Rai si sono visti attaccati dall’industria della carne dopo aver mostrato pratiche inquinanti e illegali all’interno degli stabilimenti. Se queste leggi Ag-gag venissero approvate, tutto questo lavoro di informazione diventerebbe vietato: sarebbe una violazione dei diritti non solo dell’ambiente e degli animali – che in questo modo non avrebbero più testimonianze per la propria difesa – ma soprattutto una violazione di uno dei nostri principali diritti: quello alla libera informazione.