Gavage: Lì dove si ingozzano le spose bambine

In una società dove l’unico potere di una donna è la bellezza, il solo modo per ottenerla è adattare il proprio corpo agli standard di quella società. Sotto pressione delle loro famiglie, dei loro potenziali mariti, persino delle loro stesse madri, le spose bambine in Mauritania sono costrette a diventare grasse, forzate quindi a mangiare per due mesi durante un periodo noto come “gavage”: un prestito dal francese che indica il trattamento riservato alle oche per il foie gras.

Oggi inizia il Veganuary: buoni propositi per l’Anno Nuovo nel 2020

“Veganuary” nasce come organizzazione no profit nel 2014, nel Regno Unito, per promuovere un’alimentazione a base vegetale, e cercare di ridurre il consumo di carne, pesce e altri derivati animali: la “sfida” è quella di provare per 31 giorni – nello specifico nel mese di gennaio – una dieta vegana, grazie alle ricette e agli spunti offerti tramite la newsletter. Questo 2020 quindi, potrebbe iniziare prendendo parte al Veganuary: uno dei possibili buoni propositi per l’anno nuovo, per la tutela non solo degli animali, ma anche dell’ambiente.

Batteri, cibi fermentati, e l’antica arte lenta della fermentazione

I cibi fermentati esistono da secoli, da ancor prima della venuta dei frigoriferi. Si tratta di una tecnica infatti, che consente non solo di conservare alimenti altrimenti deperibili per lunghissimi periodi, ma che ne esalta i sapori, ne espande gli aromi e acuisce le potenzialità. Quella della fermentazione è una vera è propria arte: intesse relazioni, fa bene alla salute, e ci permette di evadere dai nostri schemi quotidiani.

Ex–teatro dell’asta del pesce: il mercato di Tsukiji in Giappone

“Una delle sette meraviglie gastronomiche del mondo” – l’ha definito lo chef del Noma di Copenhagen René Redzepi. Oggi smantellato in previsione dei giochi olimpici 2020, al mercato del pesce di Tsukiji (Tōkyō), fino a un anno fa andava in scena ogni giorno lo spettacolo dell’asta del pesce. La star d’eccellenza era il tonno rosso, e tutte le mattine si ripetevano i gesti, le prove…