Omosessualità e terapie riparative

I tentativi di conversione si basano su premesse ideologiche o religiose che aumentano la convinzione di avere una “malattia”. I metodi utilizzati sono l’elettroshock, la preghiera collettiva e la psicoterapia, esistono addirittura campi di rieducazione per adolescenti che hanno ammesso la propria omosessualità e con il consenso dei genitori vengono sottoposti a durissime terapie riparative.