Grotta di Bossea: uno scenario mozzafiato tra natura e cultura

Come si narra e come si vive una meraviglia naturale come la Grotta di Bossea? Lo abbiamo scoperto attraverso le parole della guida Daniele Garnerone, che racconta: “La chiave è il Sehnsucht, lo struggimento dell’umano rapporto col paesaggio laddove la natura è protagonista assoluta. L’uomo vi partecipa, totalmente consapevole della propria finitudine nella sintesi emotiva di paura e desiderio di cui scriveva già Leonardo da Vinci. Narrazione e suggestione, dunque: tutto ciò concorre a strutturare per capisaldi lo straordinario scenario di Bossea, scenario di spazio, di tempo e di naturale architettura”.

Murakami Haruki: quella “luce dalle caverne” nell’Animo tenebro dei lettori

Murakami Haruki, coi suoi romanzi, costringe il lettore a immergersi nelle sue stesse tenebre nascoste: per poi aiutarlo però a riemergerne, ad uscire dall’oscurità che ognuno ha dentro di sé. “Una luce grazie alla quale i nostri antenati, rifugiati nelle caverne, riuscivano a resistere al freddo e al buio della notte”. Quello fu il principio della narrazione, e così delle storie che leggiamo oggi nei romanzi di Murakami. Con cui ci confortiamo, nel buio dei nostri animi.