Targa di Peppino Impastato vandalizzata a Palermo

Targa in memoria di Peppino Impastato vandalizzata in meno di 24 ore dalla sua installazione

Si può dire che una vittima muoia nuovamente ogni volta che ne viene infangata la memoria. Così è successo questa notte per un’eroe dell’antimafia: la targa di Peppino Impastato è stata distrutta senza alcun motivo nel giro di poche ore dalla sua affissione.

0

Targa di Peppino Impastato distrutta: la notizia è arrivata questa mattina direttamente dalla consigliera palermitana del M5S Daniela Tumbarello, della VI Circoscrizione.

In una nota il Movimento esprime il proprio rammarico comunicando che “a distanza di poco più di un mese dalla ricorrenza della morte di Peppino Impastato, vittima di mafia, ci ritroviamo a commentare una notizia triste per Palermo”.

Era stata affissa proprio ieri nella villetta di via Paladini, nel quartiere periferico del Cep di Palermo,  la targa dedicata alla memoria di Peppino Impastato. Ma il ricordo di questo grande eroe non è sopravvissuto neppure per 24 ore. A poco più di un mese dall’anniversario della sua morte, durante la notte la targa è stata brutalmente danneggiata da anonimi vandali.

Per far fronte a questo grave avvenimento, in mattinata è stato convocato un consiglio straordinario di circoscrizione, insieme alla Terza Commissione e all’associazione San Giovanni Apostolo. L’obiettivo è quello di reinstallare il prima possibile una nuova targa di Peppino Impastato, accanto a quella appena distrutta. Spiega Tumbarello che “L’idea è quella di dare il segnale che anche se la distruggono noi la rimetteremo mille volte”.

Le parole di rammarico degli esponenti palermitani del Movimento 5 Stelle

Con riferimento a quanto accaduto fa riflettere la dichiarazione dei pentastellati:

È ancora lungo il percorso di crescita culturale da portare avanti e per combattere realmente la mafia dobbiamo impegnarci tutti affinché i cittadini reagiscano davanti a eventi del genere”.

Related Posts

Inoltre il Movimento vuole esprimere “vicinanza a tutti i residenti del Cep, alle scuole, alla parrocchia e all’Associazione San Giovanni Apostolo, che ogni giorno con azioni concrete portano avanti i valori di legalità e di rispetto delle istituzioni, per questo atto che oltraggia la memoria di Peppino Impastato”.

A fine maggio vandalizzata anche la targa dedicata a Felicia Impastato

La storia si ripete: poco meno di un mese fa sempre a Palermo era stata danneggiata (e successivamente ricollocata) la targa della via dedicata a Felicia Bartolotta, mamma di Peppino, entrambi simboli di determinazione, libertà e coraggio.

Felicia e Peppino Impastato rappresentano da sempre due valorosi e audaci esponenti della lotta alla mafia ed alla criminalità organizzata.

Difficilmente, anche ora e anche grazie ai palermitani per bene, si faranno zittire da vandali senza volto che agiscono di notte.

Giordana Liliana Monti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi