Telegram Open Network (TON) e Gram – Telegram compete con i Bitcoin?

Fonte: youtube.com
0

Proprio nel momento in cui i Bitcoin iniziano a mostrare i primi segni di cedimento, Telegram decide di portare la propria app di messaggistica istantanea a un altro livello, introducendo un nuovo sistema di blockchain e una nuova criptovaluta: ecco a voi la Telegram Open Network (o semplicemente The Open Network; TON) e la sua criptovaluta, Gram.

Telegram Open Network
Fonte: cointelegraph.com.

Telegram e i Durov

Per chi non lo sapesse, Telegram è un’app utilizzata per chattare fondata dai fratelli Nikolai e Pavel Durov nel 2013. Uno dei due fratelli, Pavel, è anche il fondatore di VK (VKontakte), il principale social network russo, social che ha abbandonato nel 2014 a causa delle ingerenze del Cremlino. Tornando a Telegram, questa app è la principale concorrente di WhatsApp ed è (ed è sempre stata) gratuita.



Telegram Open Network e Gram

La notizia dell’ingresso di Telegram nel settore delle criptovalute ci arriva tramite CoinTelegraph (testata specializzata) e Anton Rozenberg, ex dipendente di Telegram, che ha fatto trapelare un video (di cui vedete una versione in alta qualità più sotto) in cui si parla della TON.




Veloce, modulare e user-friendly

La modularità della TON è legata al fatto di scomporsi in più moduli quando diventa troppo grande. La velocità sarebbe garantita dalla tecnologia Hypercube che connette processori di diversa fattura. Ogni blocco della blockchain può diventare esso stesso una blockchain, rendendo flessibile tutto il sistema. Non sarà necessario scaricare l’ingombrante blockchain sul proprio dispositivo, perché la Telegram Open Network userà dei wallet leggeri (i portafogli virtuali in cui convertire il denaro corrente in criptomonete).




Il futuro delle criptovalute

Ormai nel settore delle criptomonete non si sa più cosa inventarsi. Dopo i CryptoKitties, ecco che anche le app di messaggistica sfruttano le blockchain. D’altronde, sebbene i Durov abbiano usato i propri fondi per far sì che Telegram fosse gratuita, questo può essere un modo per far sì che rimanga tale – soprattutto alla luce della crescente diffusione che questa app sta vivendo. E voi? Siete già dentro il mercato delle criptovalute? Usereste la Telegram Open Network? Comprereste dei Gram? Fatecelo sapere con un commento.

Davide Camarda

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi