Termini e proverbi celebri, dal bene alla morte

0

Bene
Il bene, proprio come il male, si manifesta in varie modalità e forme. Questi risiede in varie dimore, dalla filosofia alla saggezza popolare. In genere si collega a concetti quale il giusto, la bontà e addirittura la giustizia. L’etimologia della parola italiana “bene” trova origine nella nostra lingua madre: il latino.

Boh
La suddetta è una espressione (a quanto pare poco elegante) utilizzata per comunicare un’incertezza, un dubbio. Probabilmente questa parola ha origini onomatopeiche. Sembrerebbe quindi un suono emesso istintivamente per esprimere incertezza, però trascritto su carta.

proverbi
L’affetto di un cane (bene) per il padrone deceduto (morte). Fonte immagine: tecnologia-ambiente.it

Cogito ergo sum
Questa locuzione significa “penso dunque sono”. È una delle affermazioni più rilevanti della filosofia occidentale. Attraverso essa Cartesio comunica la certezza quasi assoluta che l’essere umano ha di esistere. Noi siamo sicuri di esistere perché pensiamo.

Festina lente
Espressione latina, significa letteralmente “affrettati lentamente”. Venne utilizzata da alcune personalità importanti della storia occidentale. Questa vuole incitare all’efficienza, ma una efficienza sempre supervisionata dalla prudenza. Quindi sii produttivo ed efficiente, ma fallo senza cadere negli eccessi. Nonostante la sua natura storicamente millenaria, il motto è molto attuale anche oggi.

(Homo sum), nihil humani a me alienum (puto)
Detto in lingua latina, significa “sono uomo, non ritengo estraneo a me nulla di ciò che è umano”. È una frase proverbiale di Terenzio con la quale ci si dichiara pronti ad ogni tipo di esperienza. Ma non solo, questo detto ci dichiara deboli e rei di alcune colpe come ogni essere umano. Dunque, io sono un uomo ed in quanto tale sbaglio e commetto errori. Il titolo della commedia in cui è inserita questa frase: Heautontimorumenos, in italiano sarebbe “il punitore di se stesso”.

Sul’à morte nu”nc’è rimedio
Detto napoletano che tradotto significa “soltanto alla morte non c’è rimedio”. In effetti, il sopraggiungere della morte è l’unica cosa certa all’interno di una esistenza umana e non. E proprio essa stessa, secondo il proverbio, è l’unica cosa certa ed alla quale non esiste rimedio alcuno.

Claudio Sciarretti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi