Terremoti 2018, previsioni preoccupanti

Gli esperti avevano annunciato un 2018 caratterizzato da scosse che avrebbero interessato diverse aree mondiali.

Terremoti 2018: durante l’annuale incontro di esperti geologi mondiali avvenuto a Seattle, si sono evidenziate le aree a rischio; tra queste anche l’Italia. 26 scosse hanno colpito ieri la penisola italiana.

0

Terremoti 2018: la media dei forti sismi cresce. 26 scosse avvertite nel nostro paese solo nella giornata di ieri.

Gli esperti avevano chiaramente spiegato le cause dell’aumento dei fenomeni sismici nell’annuale meeting della Geological Society of America che ha avuto luogo a Seattle.

Terremoti 2018, gli esperti ne spiegano le cause. Due grandi esperti hanno dimostrato che il rallentamento nella rotazione terrestre sarebbe la causa dell’aumento dei fenomeni sismici sulla superficie terrestre. Secondo, James Dollan la media di forti terremoti si sarebbe alzata da 18 a 23.



La situazione sismica in Italia. 

Un gruppo di scienziati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno potato avanti una ricerca che ha interessato la dorsale appenninica, mille chilometri dalla Liguria alla Calabria. Queste aree, da sole sono interessate dal 70% del movimento sismico del nostro paese.

L’Italia colpita da un grande numero di sismi quest’anno. 

Si sono verificati numerosi numerosi fenomeni sismici nel nostro paese e non solo dall’inizio del 2018 ad oggi. Ciascuno di intensità diverse e ognuno più o meno preoccupante.

Solo negli ultimi quattro giorni diversi terremoti hanno colpito il centro ed il sud dell’Italia.

Ieri colpito Il Molise con un magnitudo del 5,1, quest’ultimo ha provocato danni nella provincia di Campobasso. Il sisma ha colpito le regioni: Abruzzo, Molise e Puglia ma è stato sentito anche a Roma, Napoli e Salerno.

Sempre nella giornata di ieri sono state avvertite numerose scosse anche nel sud del territorio nazionale.

Ben 26 scosse sono state avvertite nel territorio italiano.

Lievi anche nella provincia di Trapani dell’Enna. 

Ecco un elenco con ora e luogo dei terremoti che hanno colpito, solo nella giornata di ieri, l’Italia. 

–  07.11 (PUGLIA — RODI GARGANICO, FG) – M2.0
–  07.58 (SICILIA — CALATAFIMI, TP) – M2.0
– 15.14 (CAMPANIA — VESUVIO) – M2.2
–  15.41 (SICILIA — PIETRAPERZIA, EN) – M2.6
–  15.43 (PIEVE TORINA, MC) – M2.0
–  15.46 (PIEVE TORINA, MC) – M2.3
–  20.19 (MOLISE — MONTECILFONE, CB) – M5.2
–  20.26 (MOLISE — MONTECILFONE, CB) – M2.8
–  20.30 (MOLISE — GUGLIONESI, CB) – M3.0
–  20.38 (MOLISE — GUGLIONESI, CB) – M2.5
–  20.43 (MOLISE — GUGLIONESI, CB) – M3.0
–  20.45 (MOLISE — PALATA, CB) – M2.1
–  20.58 (MOLISE — MONTECILFONE, CB) – M2.5
–  21.08 (MOLISE — MONTECILFONE, CB) – M2.0
–  21.08 (MOLISE — MONTECILFONE, CB) – M2.0
–  21.11 (MOLISE — MONTECILFONE, CB) – M2.0
–  21.11 (MOLISE — MONTECILFONE, CB) – M2.0
–  21.28 (MOLISE — ACQUAVIVA COLLECROCE, CB) – M3.5
–  21.49 (LARINO, CB) – M2.0
–  22.00 (MONTECILFONE, CB) – M2.1
–  22.08 (PALATA, CB) – M2.3
–  22.17 (GUGLIONESI, CB) – M2.5
–  22.22 (GUGLIONESI, CB) – M4.5
–  22.31 (ACQUAVIVA COLLECROCE, CB) – M2.2
–  22.53 (LARINO, CB) – M2.0
–  22.57 (GUGLIONESI, CB) – M2.1

Una notte che ha tenuto l’Italia con il fiato sospeso. Scosse che hanno risvegliato le nostre paure, che ci fanno riflettere sull’allarme terremoti annunciato dagli esperti.

 

Luiza Gales

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi