La tonsillectomia nei bambini è spesso inutile

0

Fino a pochi decenni fa l’approccio verso le tonsille, specie nei bambini, era: tagliare al primo mal di gola (o quasi) tanto sono inutili, quell’approccio è cambiato, ma sembrerebbe non esserlo troppo ancora, non nel Regno Unito perlomeno, perché arriva notizia dall’Università di Birmingham di uno studio pubblicato su British Journal of General Practice secondo il quale la tonsillectomia nei bambini è ancora un intervento iper abusato, addirittura sette su otto sarebbero non necessarie.
I ricercatori hanno esaminato le cartelle cliniche di ben un milione e seicentomila bambini provenienti da più di 700 medici di base del regno unito, relative al periodo 2005-2016, il risultato è che su 18271 asportazioni di tonsille solo in 2144 casi (11,7%) la tonsillectomia era giustificata dalla sintomatologia.





Estrapolando un dato più generale dal campione i ricercatori guidati dal professor Tom Marshall, che insegna Salute pubblica e medicina di base all’Università di Birmingham, affermano che ogni anno nel Regno Unito 32500 bambini subiscono una tonsillectomia inutile, con un costo per il sistema sanitario di quasi 37 milioni di sterline.Le linee guida attuali sono che la tonsillectomia è consigliata se un bambino lamenta più di  sette episodi documentati di mal di gola in un anno, oppure più di cinque l’anno per due anni consecutivi, oppure tre per tre anni consecutivi.
I dati invece mostrano che il 12,4% dei bambini che hanno avuto le tonsille asportate avevano lamentato 5 o 6 episodi in un anno, il 44,7% da due a quattro e addirittura il 9,9% degli operati aveva avuto un solo episodio in un anno.
Le ricerche dimostrano che nel caso di bambini con numerosi casi di mal di gola nei due anni successivi all’asportazione si osserva un rapido e deciso miglioramento con un netto calo degli episodi, cosa che giustifica l’intervento chirurgico, mentre in quelli che soffrono episodi più rari il leggero ulteriore calo nella frequenza avverrebbe comunque in maniera naturale. Il colmo è che a fronte di tante tonsillectomie inutili ci sono molti casi di bambini che rientrerebbero nei canoni stabiliti e invece non sono stati operati, i ricercatori anche a fronte di questo, cioè del fatto che bambini che sarebbero rientrati nei parametri di chi necessita della tonsillectomia, ne abbiano fatto a meno senza particolari problemi, si chiedono se la tonsillectomia nei bambini sia mai davvero necessaria.

 

Roberto Todini

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi