Trema il centro Italia. 38 morti centinaia di dispersi

Inmeteo.it
0
Euronews. It
Euronews. It
Related Posts

Trema ancora una volta l’Italia centrale, ancora vivo è il ricordo del terribile terremoto che colpi l’Aquila nel 2009. Stanotte alle 3:36 inizia una serie di scosse, uno sciame sismico di oltre 39 scosse con un picco di magnitudo 6. L’epicentro sarebbe a 2 km da Accumoli in provincia di Rieti , a 4,2 km di profondità. Il terremoto è stato avvertito distintamente nel Lazio, in Abruzzo, in Umbria e  nelle Marche. Per ora la maggior parte delle vittime sarebbero ad Amatrice, Accumoli e a Pescara del Tronto, almeno 38 per adesso, dieci delle quali solo a Pescara del Tronto. Purtroppo è ancora un bilancio provvisorio, ci sarebbero centinaia di dispersi. Si scava a mani nude tra le macerie, Amatrice non esiste più, lo ha dichiarato il sindaco ai microfoni di Sky. Arrivano immagini e video terribili di persone estratte dalle macerie. Sono tante le similitudini con il terremoto dell’Aquila, oltre alla magnitudo, anche l’orario, 4 minuti di scarto, una macabra coincidenza. Appello dell’Avis: Urge sangue, così scrive su Facebook AVIS Rieti   A causa del terremoto avvenuto questa notte urge sangue, di tutti i gruppi sanguigni. Dalle 8 alle 11, all’ospedale de Lellis di Rieti. Portate documento di identità e codice fiscale. Grazie a tutti . Due bimbi estratti miracolosamente dalle macerie, la nonna li aveva nascosti sotto al letto. Purtroppo il numero delle vittime è destinato inesorabilmente a salire. Pochi minuti fa, il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ha dichiarato che solo nel suo paese sono decine e decine di vittime. Raccomandazioni della protezione civile di non percorrere la Salaria.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi