Truffa WhatsApp: attenzione ai messaggi in arrivo!

Ti è arrivato un messaggio strano da parte di WhatsApp?

Una nuova truffa WhatsApp viaggia in rete e, anche questa volta, il danno è economico

0

La truffa WhatsApp di Natale sta mandando nel panico una serie di persone che hanno ricevuto un messaggio particolare da parte della chat più utilizzata di sempre.

La truffa WhatsApp di Natale

Il Natale è alle porte e, insieme alla festa più amata dell’anno, ecco in arrivo i regali. Alcuni graditi, altri un po’ meno, come quello che hanno pensato alcuni individui: la truffa WhatsApp di Natale.

Diversi utenti hanno ricevuto e segnalato un messaggio a dir poco strano. All’interno di questo viene chiaramente detto che l’utente deve pagare una multa di trecento euro.

Per non avere a carico l’intera ammenda, però, è possibile pagare immediatamente una cifra irrisoria di dieci euro. Peccato però che la sanzione non ha alcun tipo di fondamento e ricorda in parte un fatto avvenuto a marzo del 2018. In quel mese, infatti, circolavano messaggi che chiedevano il pagamento di una multa di trecento euro senza alcuna spiegazione. Cliccando sul link in oggetto però, si veniva rimandati ai classici servizi di pagamento capaci solo di spillare soldi.




WhatsApp tra truffe e novità

La rete è piena di truffe continue, siti che rimandano a link a pagamento, minacce varie e molto altro ancora. La truffa WhatsApp di Natale che sta circolando ora, infatti, è solamente l’ultima di una lunga serie.

Per la chat di Facebook le sorprese non finiscono mai, tra continue novità e aggiornamenti ma, quella delle truffe è forse la realtà più comune. Dai buoni sconto, passando per le truffe vocali fino ad arrivare al pagamento delle sanzioni, infatti, la rete è piena di truffe.

L’applicazione non dovrebbe richiedere alcun tipo di pagamento e, proprio per evitare di cadere nella rete di alcuni truffatori è bene cancellare ogni tipo di messaggio strano. Evitare di inserire i propri dati e cliccare sui link inseriti nel messaggio è inoltre una delle soluzioni per tutelarsi.

Quindi niente paura: la multa di trecento euro è solo l’ennesima truffa WhatsApp.

 

Elena Carletti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi