Un misterioso e devastante disturbo cerebrale sta affliggendo decine di persone nella provincia canadese

I medici in Canada si sono imbattuti in pazienti che mostravano sintomi simili a quelli della malattia di Creutzfeldt-Jakob, una rara condizione fatale che attacca il cervello. Ma quando hanno dato un’occhiata più da vicino, quello che hanno trovato li ha lasciati perplessi.

Parafrasando il padre della neurologia moderna, Jean-Martin Charcot, che nel XIX secolo disse: “In ultima analisi, vediamo solo ciò che siamo pronti a vedere, ciò che ci è stato insegnato a vedere. Eliminiamo e ignoriamo tutto ciò che non fa parte dei nostri pregiudizi”. Ne caso della provincia canadese di New Brunswick, la cosa che il dottor Alier Marrero ha imparato a vedere è il contorno di un mistero medico.

Alier Marrero, un neurologo di Moncton, nel New Brunswick, ha visto per anni pazienti con sintomi che imitano un disturbo cerebrale fatale chiamato malattia di Creutzfeldt-Jakob. La rara sindrome neurodegenerativa colpisce 1 persona su 1 milione ogni anno.

Marrero ha riscontrato, tuttavia, che i test diagnostici per la sindrome nei suoi pazienti risultano costantemente negativi. Ogni anno sono emersi più pazienti con sintomi simili, ma Marrero non ha trovato un’altra causa. L’anno scorso, i funzionari federali della sanità pubblica “hanno identificato i casi come un cluster” che merita ulteriori indagini.




Nel pieno dell’emergenza sanitaria , questo misterioso disturbo cerebrale ha innescato uno stato di paura e caos tra i residenti del New Brunswick, situato sulla costa atlantica del Canada. Sebbene le cause  del disturbo cerebrale siano ancora sconosciute, ha sconcertato molti degli esperti medici e dei migliori neurologi canadesi. I sintomi di questo disturbo cerebrale  assomigliano a quelli di Creutzfeldt-Jakob (MCJ). Una malattia cerebrale rara e fatale; e includono perdita di memoria, allucinazioni e atrofia muscolare.

Ad oggi, 48 persone nella provincia sono vittime sospette o accertate del misterioso disturbo cerebrale, sei sono morti. Hanno un’età compresa tra i 18 e gli 85 anni, divisi equamente tra uomini e donne. La maggior parte si trova nella penisola di Acadian, nel nord-est della provincia, con un’infarinatura vicino a Moncton.

Sebbene Marrero e i medici che stanno indagando con lui abbiano imparato a vedere la forma di questo disturbo cerebrale, finora non sono ancora in grado di capire quale sia effettivamente la malattia. Da dove provenga o come trattarla. Per Marrero, il cervello stesso è un enigma esteso… e la rivelazione dei suoi misteri non riguarda solo l’osservazione, l’analisi e l’esperienza, ma anche il processo di apertura della propria mente.

Il primo caso identificato risale al 2015, ma i funzionari hanno notato un numero crescente di casi negli ultimi anni, con 24 casi segnalati nel 2020 e sei finora nel 2021. 

I medici inizialmente sospettavano si trattasse di CJD, causato da proteine ​​​​piegate in modo anomalo chiamate prioni. Ma i test condotti finora non mostrano alcuna evidenza di CJD, né di altre malattie da prioni correlate. Diversi team di ricerca stanno studiando la causa.

I pazienti affetti da questo disturbo cerebrale  hanno sviluppato sintomi progressivamente peggiori nell’arco di 18-36 mesi. Da dolori e spasmi inspiegabili al declino cognitivo, atrofia muscolare e battito dei denti. Dato che i casi sembrano essere limitati a una determinata regione, è possibile che siano dovuti a una tossina ambientale.

Alcuni possibili sospetti includono la B-metilammino-L-alanina (BMAA) e l’acido domoico. Entrambe tossine che a volte si accumulano nel pesce e nei crostacei. Tuttavia, pare che si tratti solo di una speculazione, e trovare la vera causa potrebbe richiedere tempo.

Quali sono le fasi di questo disturbo cerebrale?

Gli esperti devono ancora fornire una dichiarazione adeguata sulla causa del raro disturbo cerebrale . Tuttavia, osservando i casi questi sono i vari stadi della malattia cerebrale: All’inizio, il paziente sviluppa alcuni cambiamenti comportamentali come: depressione, ansia, dolori muscolari inspiegabili e spasmi. Tutto ciò accade lentamente e ad una persona perfettamente sana. Successivamente si hanno difficoltà nel dormire, si manifestano gravi fasi di insonnia e una graduale perdita di memoria.

A seguire, il paziente sviluppa sintomi come rapida perdita di peso e atrofia muscolare. Accompagnati poi da disturbi visivi. Il corpo sviluppa , tra l’altro, la mancanza di un’adeguata coordinazione tra il cervello e le altre parti del corpo. Disturbi del linguaggio, allucinazioni che possono essere traumatiche. Sono stati osservati anche in pazienti affetti da sindrome neurologica di eziologia sconosciuta.

 

Felicia Bruscino

Felicia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *