Uomo di Neanderthal, perché si è estinto? Nuove ipotesi

Tre studi e tre teorie diverse, il mistero della repentina estinzione dell'uomo di Neanderthal è ancora pieno di interrogativi.

0

Le cause della rapida esistinzione dell’uomo di Neanderthal sono ancora incerte. Questo è uno dei misteri che la Scienza non è ancora riuscita a risolvere. Tuttavia studi recenti suggeriscono nuove ipotesi.

La popolazione dell’uomo di Neanderthal era molto ridotta rispetto ai sapiens. Quindi questi ominidi avevano relazioni endogamiche. Ciò vuol dire che si riproducevano all’interno del medesimo gruppo. Non c’era varietà genetica perché erano in pochi. In base ai risultati di ricerca olandese basata sul modello della biologia della conservazione, la causa dell’estinzione dell’ominide potrebbe essere proprio questa.

L’uomo di Neandertal alle prese con le malattie umane

Uomo di Neanderthal
Caratteristiche fisiche dell’uomo di Neanderthal

Uno studio precedente, pubblicato poche settimane fa dai ricercatori dell’Università di Stanford, afferma che i neanderthal si sarebbero estinti proprio a causa dell’incontro con l’Uomo sapiens. Infatti, l’homo sapiens era portatore di malattie e infezioni che il sistema immunitario del neanderthal non era in grado di combattere. Al contrario, l’umano stava sviluppando l’immunità a queste malattie di origine tropicale.

Infatti, secondo le rilevazioni archeologiche e gli studi scientifici effettuati, i sapiens provenivano proprio dalla zona dei tropici e questo aveva permesso loro di sviluppare un sistema immunitario più resistente. Gli ominidi, invece, provenivano da zone con un clima più temperato.

Una situazione paragonabile a ciò che successe quando i colonialisti europei arrivarono nel Nuovo Mondo portando con sé virus e batteri a cui la popolazione autoctona non era abituata. Ciò provocò la morte di migliaia di nativi.

La teoria dei campi magnetici

Inoltre, un terzo studio condotto dal Cnr-Ismar in collaborazione con l’università della Florida a maggio di quest’anno, avanza una singolare ipotesi. I ricercatori affermano la causa dell’estinzione dell’uomo di Neanderthal sia l’Evento di Laschamp, un periodo di 2000 anni in cui ci fu un inaspettato crollo del campo magnetico terrestre e di conseguenza un aumento delle radiazioni ultraviolette. Riuscì a sopravvivere solo la specie che possedeva la variante genetica di una proteina sensibile ai raggi UV. Questa variante si chiama recettore acrilico (Ahr) e secondo Luigi Vigliotti, geologo del Cnr-Ismar, riesce a contrastare la diossina. La selezione naturale finì per penalizzare gli ominidi a vantaggio dei Cro-Magnon, che nel giro di 2000 anni rimasero l’unica specie umana esistente sulla terra.

 

Betty Mammucari

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi