L’ambulanza ha la precedenza anche sul semaforo

La tempestività è importantissima quando si tratta di prestare soccorso a qualcuno, anche una frazione di secondo potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte. Purtroppo in città non è semplice muoversi a causa del traffico che congestiona le strade e dei semafori che regolano il flusso dei veicoli. Ma, se a doversi spostare è un’ambulanza, come si può facilitare il suo percorso e accelerare il suo arrivo dove c’è bisogno d’aiuto? Ecco, questo dev’essere il quesito che si sono posti a Verona, dove viene inaugurato il semaforo verde per il codice rosso.




L’ambulanza ha il semaforo verde sempre

Si chiama ‘Vai 118’ ed è il nome di un nuovo sistema di centralizzazione semaforica, di cui Verona si fa città capofila: è la prima in tutta Italia ad adottarlo. Con questo sistema le ambulanze in codice rosso potranno sempre usufrire del semaforo verde, i mezzi di emergenza del Suem 118 che si spostano nel territorio del comune di Verona avranno questo vantaggio che sarà fondamentale nella loro attività di soccorso a chi sta male o è ferito. Inoltre, ciò avrà risvolti positivi anche per la sicurezza stradale, dal momento che diversi incidenti hanno luogo a causa del fatto che la sirena di un’ambulanza non viene considerata dagli altri conducenti. Non a caso, ‘Vai 118’ fa parte del Progetto comunale per la Sicurezza Stradale.




Proprio oggi verrà presentato a Verona: esso prevede la collaborazione continua tra la centrale operativa della Mobilità e quella del Suem 118 del policlinico Borgo Roma. La centralizzazione semaforica avverrà grazie ai dispositivi di cui sono dotate le ambulanze e i mezzi di soccorsi: tali dispositivi saranno continuamente tenuti sotto controllo dalla Centrale Suem, che ne seguirà gli spostamenti in diretta. Così le ambulanze sono visualizzate lungo tutto il tragitto che affrontano. A Verona ci sono in totale 162 incroci semaforici inclusi in questo sistema: a 100 metri dal semaforo, la centrale predisporrà il passaggio al ‘verde’, fino a quando l‘ambulanza non giungerà a destinazione. Va però precisato che tale agevolazione sarà messa in atto solo per le ambulanze in codice rosso, ossia con pazienti in pericolo di vita a bordo. Se invece il codice è verde, ossia se non c’è rischio per chi viene soccorso, il semaforo rimarrà rosso.

Carmen Morello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *