Warriors, giochiamo a fare una serie TV?

0

Anthony e Joe Russo, famosi per la regia di “Captain America: Civil War”, hanno l’onirico obiettivo di riadattare il leggendario film “The Warriors” – I Guerrieri della notte- in una serie televisiva. Il film, che si basava sull’omonimo libro “The Warriors” di Sol Yurick, sarà frazionato in una serie tv che prevede la durata di un’ora per ogni puntata. Le sceneggiature di questa serie sarà curata insieme a Frank Bladwin, mentre Lawrence Gordon, produttore della pellicola cinematografica, ricoprirà il ruolo di produttore esecutivo. Attualmente, non si hanno altre notizie in merito.
furori
I “The Warriors” erano una gang che controllava il territorio di Coney Island, una penisola a Brooklyn, New York. Il loro stile era formato da un gilet di pelle con su scritto “Warriors” ed uno stemma, che contornava la scritta, raffigurante simboli appartenenti alla cultura dei nativi americani. I nove warriors che appaiono nel film sono: Cleon –nonché fondatore e leader- Swan, Ajax, Vermin, Cochise, Fox, Rembrandt, Snow e Cowboy.

“Non mi è facile rammentare quando ebbi per la prima volta l’idea di I Guerrieri della notte. La memoria, anche nei casi in cui si può far ricorso a documenti, è ingannevole. Quando si prova a ricostruirne i frammenti, le sequenze temporali risultano imprecise; gli effetti si confondono con le cause, eventi succedutisi secondo una determinata cronologia ci sembra abbiano avuto luogo contemporaneamente. E che dire del fragile supporto biochimico ed elettrico grazie al quale vengono immagazzinati i ricordi?” dichiarò una volta Yurick, incalzato su come gli sia venuta in mente l’idea geniale del libro.

Non molti sanno che l’opera “Anabasi” di Senofonte, è stata d’ispirazione per la stesura di “The Warriors”. L’opera dello scrittore greco, infatti, narra della ritirata dei Diecimila mercenari ellenici in fuga attraverso l’impero persiano, dopo che Ciro il Giovane, pretendente al trono imperiale e loro capo e reclutatore, era stato sconfitto nella battaglia di Cunassa.
Storia simile al ritorno, su cui si intrecica tutto il film, dei Warriors in fuga per tornare nel loro quartiere, dopo l’uccisione di Cyrus, il capo che custodiva la pace tra le varie gang di New York.

Matteo Ferazzoli

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi