Willard Wigan: il mondo al microscopio e la Meraviglia

Willard Wigan
0

Si sa quanto sia difficile trovare un ago in un pagliaio. Talmente difficile che tutti ci rinunciano, e da quando tutti hanno iniziato a non cercare più, cercare questo ago è diventato solo un modo di dire.

Eppure c’è, qualche pazzo che ha cercato l’ago nel pagliaio c’è. L’ha trovato e dentro di esso ha scoperto un altro mondo e ce ne ha fatto dono. Willard Wigan è il suo nome e lui è l’artista del microscopio, perché crea miniature e le dipinge per porle tutte dentro… un ago.

ho iniziato quando avevo cinque anni. Facevo case per le formiche perché pensavo avessero bisogno di un posto dove vivere. Poi facevo loro le scarpe e cappelli. Era il mio mondo fantastico dove mi rifugiavo. Così è come la mia carriera ha avuto inizio.

Così trovate scritto sul suo sito. Su queste microscopiche sculture potrete trovare altissimi meriti e in mano a moltissimi personaggi famosi, come leggerete dall’elenco sulla home page; queste sue opere sono state definite come il ponte tra arte e scienza, essendo state soggetto di moltissime discussioni sulla microchirurgia e le nano tecnologie.

È, senza giri di parole, bellissimo tutto quello che crea. Il tempo e la cura che impiega per modellare e colorare una miniatura è ammirevole, l’idea è intrigante. È la definizione stessa di meraviglia, l’atto che ti porta a dover spiare da un microscopio per vedere quello che non ti aspetteresti mai.

Willard Wigan
willard-wigan.com

Perché dovrebbe piacere un ago? Perché dovrebbe piacere un’opera che non si vede subito, a prima vista, senza doverla andare a cercare? Perché dovremmo ricominciare, tra le miriadi di cose senza dubbio più importanti che abbiamo da fare, a cercare l’ago nel pagliaio?

Perché cercare un ago nel pagliaio è come quando cerchi una canzone che ti piace senza conoscerne il titolo, ma solo il motivetto; quando vorresti ripescare una poesia ma a malapena ricordi il primo verso -l’autore ovviamente no, sennò sarebbe troppo facile-; quando vorresti rintracciare una simpatica e bella persona conosciuta una sera ma non hai il numero e l’unico contatto che hai che possa intermediare non risponde.
Cercare l’ago nei pagliaio è l’impresa dell’uomo che si fa strada nella sua mente, nella quotidianità così come nei progetti esistenziali. Ci vuole una tenacia e un coraggio che deve proprio sembrare esagerato parlarne così, ma si tratta proprio di questo.

Willard Wigan
willard-wigan.com

Tutto ciò che è bello e che ci appartiene nel profondo, non si vede all’apparenza. Spesso bisogna andare a cercare con una forte lente di ingrandimento, per scoprire che dentro cose impensabili se ne nascondono di infinitamente belle. Concedersi un piccolo gesto di meraviglia è un grande gesto d’amore e una bellissima forma di rivoluzione.

Ecco perché opere come quelle di Willard Wigan dovrebbero piacere. Perché c’è cura, meticolosità, attenzione negli strumenti, occhio vivo e attento. C’è coraggio nella sperimentazione, nell’azzardo; c’è l’infinitesimale piccolezza e la vasta grandezza d’animo, c’è il simbolo e la superficie.
Perché sono miniature che riproducono soggetti semplici, conosciuti, comuni eppure straordinari: provateci voi a curare, con quei dettagli, una figurina minuscola.

Willard Wigan
willard-wigan.com

Perché Willard Wigan ha fatto la follia di prendere un ago e modellare dentro una miniatura, che all’incirca suona come “ha preso potere di un materiale e ne ha creato un mondo”. E di tutto questo ha regalato Meraviglia, a chiunque la voglia accogliere.

Gea Di Bella

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi