World Press Photo 2017, la mostra a Palermo e l’intera umanità in pillole

World Press Photo of the Year, Burhan Ozbilici, 2017
0

World Press Photo 2017: nel cuore di Palermo un insieme di storie che lasciano gli occhi lucidi.

World Press Photo
Categoria: Spot News, 3° premio Reportage
Autore: Mathieu Willcocks




Piazza Pretoria, nel centro storico, è stata protagonista di lussureggianti sfilate per pochi eletti, finendo su tutti i giorni per un eventi zeppo di lustrini luccicanti, diciassettenni diventate icone di moda e red carpet circolare come passerella.

categoria: Sport, 2° Premio Reportage
autore: Michael Hanke

Adesso che tutto è ritornato alla sua naturale, volgare e splendida nudità – sarà forse conosciuta anche come “Piazza Della Vergogna“, ma quelle statue secolari, con le loro simbologie, non si vergognano affatto della loro imponenza -, Palermo riacquisisce l’aspetto umano, crudo e nobile che le appartiene davvero.

Infatti, la mostra di foto giornalismo più celebre di tutto il mondo, la World Press Photo, ha sede proprio lì, in quella splendida piazza circondata da chiese e dal Comune, nel centro storico della città, per raccontare la storia di uomini in mezzo agli uomini.

Ed è accessibile a tutti, ma proprio a tutti. Per chi sta nei dintorno di Palermo, suggeriamo vivamente di non perdere l’occasione di visitarla, dato che la troverete lì ad aspettarvi fino al 24 settembre.

Palazzo Bonocore, struttura che nel tempo ha superato stili e gestioni domentiche differenti, ospita la mostra. Appena superato l’uscio del portone, salendo per delle brevi scale imponenti, il palazzo si apre su una delle mostre di fotografie più belle di sempre.

La World Press Photo 

Per chi non la conoscesse, World Press Photo è una fondazione che ha come scopo quello di promuovere il foto giornalismo in tutto il mondo. Innumerevoli fotografi da ogni angolo del globo partecipano portando le loro storie impresse sulla pellicola per farle conoscere a un pubblico vastissimo.

Ogni anno avviene una celebrazione per festeggiare la foto dell’anno. La foto di quest’anno appartiene al foto reporter Burhan Ozbilici, colui che ha impresso per sempre il drammatico atto avvenuto ad Ankara: l’assassinio dell’ambasciatore russo Andrey Karlov.

Come dice il fotografo stesso, nel video proiettato all’interno della terza sala del palazzo, questa foto “non è una bella foto, in quanto un uomo è stato assassinato. Ma è una foto storica, che imprime un determinato momento”. Questo è lo scopo del foto giornalismo ed è questo che World Press Photo vuole mandare avanti.

World Press Photo
Categoria: Natura, 2° premio Reportage
Autore: Ami Vitale

Le altre storie 

Volti, sport, natura, società, progetti a lungo termine, foto singole: la suggestiva bellezza di quello che potrete vedere non si descrive facilmente.

La narrazione che prende vita senza necessità di alcuna parola: la tragedia e la solidarietà delle foto che testimoniano i drammi della nostra società; la determinazione e la forza dello sport, quando la macchina riesce a immortalare un istante fortissimo di velocità; gli occhi di chi ha una storia immensa in una sola piega del volto.

Dal bianco e nero, al colore; foto panoramiche o ritratti, tutto il mondo è immortalato nella World Photo Press di Palermo, tra la bellezza del palazzo con le foto e quella delle prime giornate fresche e limpide su Piazza Pretoria, è difficile decidere quale grado di commozione possa toccarci.

World Press Photo
Categoria: Foto Singole, 1° premio per Storie d’Attualità
Autore: Jonathan Bachman

Non perdetevi assolutamente questo appuntamento nel cuore di Palermo, non ve ne pentirete.

Gea Di Bella

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.