Google Lens: l’app che riconosce anche la razza degli animali

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

Lanciato da meno di un anno, Google Lens ha già in servo parecchie e sorprendenti novità per i suoi utenti. Infatti, oltre alle numerose funzioni, sarà in grado di riconoscere qualsiasi animale domestico identificandone la razza e le caratteristiche specifiche. Quindi se anche a te è capitato di andare in giro per la città imbattendoti in una specie canina sconosciuta, allora questa nuova applicazione fa proprio al caso tuo.





Che cos’è esattamente Google Lens?

In pratica è una nuova applicazione targata Google che permette agli utenti di tutto il mondo di ottenere in maniera del tutto smart sempre più informazioni e dettagli riguardo a fotografie appena scattate o ad oggetti in carne ed ossa. Tramite un semplice scatto si potrà finalmente approfondire la conoscenza riguardo a piante, dipinti, sculture o edifici storici.

Le funzionalità di Google Lens non terminano qua. Oltre a fornire una spiegazione minuziosa dei soggetti presi in analisi, è in grado di offrire anche altre diverse tipologie di servizi. Per esempio gestisce i contatti e il calendario alla perfezione. Infatti basta una semplice foto ad un biglietto da visita o ad un volantino che l’app riesce a rielaborare i dati aggiornando l’agenda e la rubrica.



Come funziona nello specifico questa nuova caratteristica?

Tra le tante funzionalità di Google Lens elencate sopra, da oggi vi è anche una speciale categoria riservata esclusivamente agli amanti degli animali ossia il riconoscimento delle diverse razze. Stando a ciò che ha riportato il blog ufficiale di Mountain View, l’utilizzo sembrerebbe semplice ed intuitivo. Basta infatti un solo click e subito saprete tutte le caratteristiche specifiche del cane o del gatto che vorreste esaminare. Per avere tutto ciò, l’applicazione ha bisogno solamente di una semplice fotografia dell’animale che può essere presa sia in tempo reale che dalla galleria.

Premendo sull’apposita icona di Google Lens il sistema inizia a decodificare l’immagine e ad elaborare i dati fino ad ottenere il giusto responso. In basso allo schermo compariranno tutte le informazioni possibili ed inimmaginabili sull’animale cercato così che l’utente sia ben informato. Ovviamente l’applicazione durante il processo di analisi si serve esclusivamente del vasto database di informazioni e del potentissimo algoritmo di intelligenza artificiale caratteristico della casa madre.

Il servizio inoltre permette di etichettare in automatico le varie tipologie di cani e gatti cercati così che nelle immagini successive le specifiche rimangano all’interno della libreria multimediale. Ma non è tutto perchè da poco Google ha arricchito ulteriormente l’applicazione inserendo la possibilità di selezionare le foto migliori dei propri amici a quattro zampe per creare automaticamente un album ricordo o video amatoriali.



Si ricorda che al momento Google Lens è disponibile in tutto in mondo, compresa l’Italia, ma solo esclusivamente per i dispositivi che sono configurati con il sistema anglofono. Dunque solamente settando il telefono in lingua inglese sarà possibile adoperare questo specifico ed innovativo servizio.

Silvia Barbieri

 

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.