Tra i 50 migliori ristoranti al Mondo, Bottura ottiene l’oro

0

Quale città più all’avanguardia per rendere pubblica la classifica dei 50 migliori ristoranti al Mondo se non New York? La classifica è stata stilata da mille esperti internazionali della World’s 50 Best Restaurant Academy. L’orgoglio culinario italiano è stato gonfiato dal grande Massimo Bottura che opera costantemente nel suo ristorante Osteria Francescana e che, finalmente, quest’anno si è aggiudicato il primo posto. Osteria Francescana offre dodici graziosi tavoli al centro della città di Modena sui quali poter ammirare e gustare un menù che racconta una storia che costantemente si evolve come del resto afferma elegantemente la frase che compare sull’homepage del sito:

“Twelve tables in the heart of Modena tell a story of tradition in evolution”

Osteria Francescana ha rischiato, come in passato, di essere superata dal noto e prezioso ristorante danese, nascosto in uMassimo-Botturan magazzino portuale del diciottesimo secolo a Copenhagen. Noma, è un ristorante con due stelle Michelin che propone alta gastronomia nordica.  La cucina è sapientemente guidata da Renè Redzepi, cuoco di esperienza internazionale che, in passato, ha lavorato per Adrià a El Bulli. Tra le specialità che si possono degustare, uniche al mondo, troviamo le alghe islandesi, il pesce d’alto mare faroese, il bue muschiato della Groenlandia e l’acetosella delle foreste danesi.

Al secondo posto scende di una posizione il ristorante spagnolo El Celle de Can Roca, primo nella classifica del 2015 e del 2013. Collocato a Girona è gestito da tre fratelli Joan, Josep e Jordi Roca che nel 1986 aprirono il ristorante non lontano dal locale dei loro genitori. El Celle de Can Roca è caratteristico grazie alla sua cantina contente 60 mila bottiglie e al suo menù capace di trasmettere la tradizione catalana con alcune note di modernità grazie ai travolgenti profumi dei piatti, presentati in modo originale e inusuale come le olive caramellate servite appese ai rami di un albero di bonsai. Nella classifica vi si trovano altri ristoranti spagnoli e italiani, in particolare Piazza Duomo situato nella magnifica Alba e Combal Zero nato a Rivoli, in provincia della tanto amata Torino.

L’Italia ha dimostrato ancora una volta di essere degna della nomea di migliore cucina a mondo anche nell’alta gastronomia che spesso è un campo ricco di talenti e di grandi chef di diverse nazionalità, segno di una concorrenza che è sempre in grado di proporre uniche e  stravaganti soluzioni e geniali idee che devono spronare gli italiani a non abbassare mai la guardia per mantenere alto l’onore della bandiera bianco rossa e verde.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi