Auguri a Stephen King: a 70 anni è ancora lui il “Re”

Oggi Il celebre scrittore horror compie gli anni e nonostante sia ormai alle soglie dei 70 anni la sua scia di successi letterari (e non solo) continua

Fonte: http://www.lintellettualedissidente.it/wp-content/uploads/2016/10/stephen_king_gw.jpg
0

Stephen King oggi compie 70 anni, ma la sua attività è in continua crescita. Da semplice autore letterario si sta evolvendo ampliando sempre di più i suoi campi di produzione. Recentemente, di fatto, sembra essere molto coinvolto nelle trasposizioni cinematografiche e seriali dei suoi romanzi o racconti.

King shining
Fonte: http://www.fantasymagazine.it/imgbank/splash/ARTICOLI/king-nicholson-shi_2677424b.jpg

Benché comunque non sia nuovo a questo interesse. Occorre infatti ricordare che il romanzo La tempesta del secolo nacque come miniserie Tv nel ’99. Solo successivamente lo scrittore volle farne una trasposizione letteraria.#Auguri

Vista la sua notevole produzione letteraria pluripremiata e acclamata dal pubblico, fornisce, da anni ormai, spunti e ispirazioni di sceneggiature per il piccolo e grande schermo. I risultati, tuttavia, non sono sempre stati soddisfacenti. Basti pensare al film del ’92 Il tagliaerbe, ispirato (a detta dei creatori) all’omonimo racconto di King. Peccato che lo stesso autore del racconto, una volta visto il risultato finale, intentò causa contro la produzione per farsi rimuovere dai crediti del film. Un caso simile fu quello dello “Shining” di Kubrick. Film culto per generazioni ma ripudiato da King poiché ritenuto un alquanto sterile e divergente dalla sua opera anche se tecnicamente molto ben fatto.

 

 




King e nuovi progetti in corso
Fonte: https://cdna0.artstation.com/p/assets/images/images/000/166/784/large/saint-genesis-stephen-king-painting-low-res.jpg?1430505553

Oggi siamo nell’era delle serie TV e il “Re” sembra non voglia farsi scappare questa grossa opportunità di diversificare il suo lavoro. Diversi progetti stono già stati conclusi, come ad esempio la miniserie dello scorso anno 22/11/’63 che porta il nome del libro da cui è tratto. Altri sono prossimi al lancio (vedi Mr. Mercedes) , molti dei quali in collaborazione col colosso Netflix. Altri ancora, infine, sono in lavorazione come la futura serie Castle Rock che avrà per protagonista una delle città immaginarie in cui sono ambientati diversi libri dello scrittore. Ma la collaborazione con la piattaforma web di streaming non si limita ai soli telefilm. Il 29 settembre, infatti, Netflix diffonderà sui suoi canali il film Il gioco di Gerald adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo, di cui vi parleremo più nel dettaglio la prossima settimana.

King graphic
Fonte: http://nerocafe.net/wp-content/uploads/2014/07/stephen-king-announces-his-next-novel-revival-social.jpg

Negli anni il nome Stephen King è diventato sinonimo di horror, anche se a onor del vero i suoi lavori non si limitano solo a questo genere. Quello che più colpisce ancora oggi, però, è il genio che sta dietro la penna. La semplicità con cui scrive storie sempre diverse tra loro, pur mantenendo un filo comune o un’atmosfera simile da romanzo a romanzo. Lo stesso fatto di ritrovare in libri molto diversi tra loro (per genere e/o temi trattati come nel ciclo de La Torre Nera) personaggi o città già citati in storie precedenti contribuisce a creare un vero e proprio universo letterario a sè stante.Un universo di cui lui è sovrano, ed è proprio per questo che ancora oggi lui è il “Re”.

 

 

 

 

Emanuele Algieri

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi