Festival di Woodstock: pace e musica rock

0

Gli anni Sessanta furono gli anni che cambiarono per sempre il mondo: rivoluzioni, emancipazione femminile, libero amore e il mondo si trasformò. Anche la musica subì un grande cambiamento; i giovani iniziarono ad ascoltare musica diversa da quella che ascoltavano i loro genitori. Una rivoluzione che raggiunse la sua massima espressione con il festival di Woodstock.

Woodstock
Il festival di Woodstock fu il più grande raduno musicale di tutti i tempi

Dal 15 al 18 agosto 1969, la cittadina di Bethel, nello stato di New York, fu il teatro del più grande raduno musicale di tutti i tempi. La cultura hippie era al suo apice. Parlando del famigerato festival, si utilizza spesso l’espressione “3 days of peace and rock music”, ovvero “tre giorni di pace e musica rock”. L’evento fu un delirio: musica dalla mattina alla sera, consumo di droghe come cannabis e LSD, giovani nudi sul prato, liberi da ogni tipo di pudore, come se avessero raggiunto un’altra dimensione.

Tre giorni di pace, sì, ma Woodstock non era solo questo. A causa della massiccia affluenza di persone, si verificarono anche numerosi disagi. Alcune autostrade dello stato di New York furono bloccate, l’assistenza sanitaria non era molto efficiente, e ciò fu acuito dal caldo, da sempre nemico dell’igiene. Inoltre, durante il festival si verificarono due decessi. Un giovane morì a causa di un’overdose di eroina, mentre un altro partecipante fu investito da un trattore mentre dormiva nel suo sacco a pelo.

Nonostante gli inconvenienti e le tragedie, la musica suonata al festival rimane immortale. Numerosi celebri cantanti e musicisti si esibirono sul palco, dando vita ad una vera e propria rivoluzione musicale, in un’atmosfera di pace, amore e condivisione. Tra gli artisti che suonarono al festival, ricordiamo Joe Cocker, The Who, Joan Baez, Janis Joplin, Jefferson Airplane, Jimi Hendrix e Blood, Sweat & Tears. Fu un evento eccezionale, caratterizzato da quella che è considerata ancora oggi la migliore musica della storia.

Il festival di Woodstock fu uno spartiacque tra la musica di ieri e la musica di oggi. Esso viene ricordato ancora oggi da coloro che vi parteciparono e coloro che invece non ebbero l’opportunità di assistere allo spettacolo. Una grande manifestazione, che diede un pò di speranza in un futuro carico di pace, amore e musica.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi