Finali Lega Basket Serie A: La Reyer Venezia è campione d’Italia, vince Gara 6 col risultato di 78-81 e chiude la serie 4-2

Alla Dolomiti Energia Trento non basta un Dominique Sutton da 23 punti per pareggiare la serie, ora arriverà il momento di riposare e riflettere, poi si penserà al futuro.

0

VENEZIA E LA FAME DI VITTORIA

Ieri, al PalaTrento, lontana da casa sua, la Reyer Venezia è diventata Campione d’Italia, vincendo Gara 6 con il risultato di 78-81.

Come dichiara il soddisfatto, coach Walter De Raffaele, questa è stata la vittoria della squadra che ha avuto più fame di vittoria, e che non ha mollato nei momenti fondamentali della partita.

Gara 6 infatti, è stata una delle partite più equilibrate della serie, dove le due contendenti al titolo, si sono tenute vicino fino agli ultimi minuti di gioco, fino a quando, la Reyer Venezia è riuscita a piazzare l’affondo finale per la vittoria.

La Reyer Venezia è al suo terzo titolo nazionale, dopo quelli del 1942 e 1943, e  ora, spera di poter continuare a lottare per il titolo anche nei prossimi anni.

Dell’esperienza della Dolomiti Energia Trento, rimane invece, oltre alla scontata delusione, il ricordo di un’ottima annata dovuta ad un’altrettanta ottima esperienza dirigenziale capace di puntare sui talenti del proprio vivaio e su giovani promesse, il tutto chiaramente condito dalla mano esperta, di coach Maurizio Buscaglia.




LA PARTITA

PRIMO TEMPO

La partita comincia subito ad alta intensità agonistica e con il solito Dustin Hogue a guidare l’attacco di Trento.

La Reyer Venezia, a differenza di Gara 5, non si fa trovare impreparata e risponde colpo su colpo grazie ad un inspirato Melvin Ejim da 11 punti nel solo primo quarto.

La prima frazione di gioco finisce con il risultato di 17-17 e con poco di guadagnato da parte di tutte e due le squadre.

Nel secondo quarto comincia la partita di Dominique Sutton, che alla fine concluderà con 23 punti a tabellino, e la Dolomiti Energia Trento cerca di prendere il largo.

La Reyer Venezia non ci sta e insegue fino alla fine della seconda sirena, che fissa il risultato sul 36-35 per Trento.




SECONDO TEMPO

Le squadre, dopo la pausa lunga, rientrano in campo e come in Gara 5, la Reyer Venezia entra più decisa dei propri avversari, riuscendo a rimontare prima, e a ribaltare poi  il risultato, concludendo il terzo quarto in vantaggio di 5 punti con il risultato di 51-56.

Per questa rimonta, Venezia si affida l’ottima prestazione di Ariel Filloy, da 8 punti nella sola terza frazione di gioco e Michael Bramos da 6 punti.

Nell’ultimo quarto le squadre sono stanche e le difese ne risentono, infatti l’ultimo quarto farà registrare 52 punti totali.

La Dolomiti Energia Trento prova a ribaltare il risultato, ma la Reyer, con il titolo in mano a pochi minuti dalla fine, trova la forza di rimanere in vantaggio per chiudere la partita.

Alla fine il match finale si conclude con il risultato di 78-81 e con  la Reyer Venezia Campione d’Italia.




DICHIARAZIONI

Coach De Raffaele, nella conferenza stampa del post-partita dichiara: “Questa vittoria significa tanto per noi, dietro c’è stato un gran lavoro di tutti e i ragazzi se lo meritano”.

A parlare anche il deluso coach Maurizio Buscaglia che spiega: “Noi ci abbiamo creduto e abiamo giocato al meglio, questa non può che essere solo una lezione per il fututro, e noi stiamo già pensando alla prossima stagione, sapendo di averne appena giocata una ad ottimi livelli.”

UN ALTRA FINALE E’ ANDATA

Siamo arrivati alla fine di questi emozionanti playoff, dove si sono scontrate due ottime società, capaci di battere squadre economicamente più forti e attrezzate di loro, dando un forte messaggio allo sport.

Infatti Trento e Venezia hanno dato la dimostrazione di come i progetti vincenti, debbano partire in primis dalle proprie risorse e possano essere relativamente indipendenti da ingenti somme di denaro.

Ora dobbiamo solo attendere un’altra stagione, sperando che sia in grado di offrirci uno spettacolo al livello di questi ultimi incredibili playoff italiani.

 

 

 

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi