Yamato. Quando le punizioni sono eccessive.

0

Yamato è stato ritrovato.

Nei giorni scorsi ha fatto molto discutere e indignare un episodio avvenuto in Giappone, più precisamente in un zona a nord di Hokkaido.

Yamato

 

Un bambino di sette anni, Yamato Tanooka, era stato lasciato in un bosco da solo, come punizione per un comportamento che aveva fatto arrabbiare i suoi genitori.

Il padre, dopo pochi minuti era tornato indietro, ma del piccolo Yamato, nemmeno l’ombra.

Le sue ricerche sono durate quasi una settimana, senza purtroppo dare risultati.

Dove è finito Yamato?

Finalmente, sabato mattina, verso le 8 (orario giapponese), questo bambino dall’aria furbetta è stato trovato da un soldato in un piccolo edificio utilizzato per le esercitazioni militari, distante circa 7 chilometri dal punto in cui il bambino era stato lasciato dai genitori.

Il piccolo stava bene e ha comunicato al soldato di essere affamato. Subito è stato rifocillato con polpette di riso, pane e poi portato in ospedale.

Per fortuna è in buone condizioni, solo un po’ disidratato e ha riportato qualche graffio, probabilmente provocato dalla camminata che ha raccontato di aver compiuto fino alla baracca.

Il bambino è stato molto fortunato, infatti quella zona è abitata da orsi e spesso le temperature scendono sotto i 7 gradi centigradi. Inoltre, durante i giorni della sua scomparsa, le piogge erano state molto abbondanti.

Il padre del ragazzino si è subito scusato con il figlio per averlo lasciato solo nel bosco, con l’intenzione di punirlo, e per questo avergli provocato un brutto ricordo.

Si è anche scusato pubblicamente con la stampa, ammettendo la sua responsabilità, nell’abbandono momentaneo di Yamato, che poi si è trasformato nella sua, fortunatamente breve, scomparsa.

Dice che lo hanno sempre cresciuto con amore e che continuerà a dare al suo bambino tutto l’amore e l’affetto che gli hanno sempre riservato.

Sono state poste scuse nei confronti della scuola di Yamato e di tutte le persone che si sono prodigate nelle ricerche, per aver creato problemi.

Speciali ringraziamenti sono andati alle squadre di ricerca.

I genitori del piccolo Yamato potrebbero essere indagati per negligenza.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi