Disclosure Code: un codice per la trasparenza in Sanità

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

Disclosure Code, l’evoluzione del Codice Efpia sulla trasparenza, verrà applicato entro il mese di giugno in circa 30 Paesi. Si tratta di una vera e propria rivoluzione per il Sistema Sanitario in termini di trasparenza. L’obiettivo è quello di chiarire i rapporti tra medici e case farmaceutiche, mettendo on-line i nomi di chi ha ricevuto denaro per

www.youtube.com
www.youtube.com

la ricerca e sviluppo di nuovi farmaci attraverso studi clinici condotti negli ospedali, nelle università e nelle strutture sanitarie pubbliche e private, aggiungendo inoltre la partecipazione a convegni e seminari, compresi eventuali oneri per i relatori, consulenze scientifiche e comitati consultivi.

Cosimo Nume, responsabile comunicazione Fnomceo, ha affermato:

“Ovviamente l’adesione dei medici alla pubblicazione del proprio nominativo sarà vincolata al consenso di ciascuno, e quindi in caso di diniego l’azienda pubblicherà il dato aggregato, ma l’auspicio di imprese e Federazione è che d’ora in avanti l’obiettivo trasparenza sia più a portata di mano”.

Ancora non tutti hanno dato la propria disponibilità nel fare pubblicare il proprio nome, a tal proposito Cosimo Nume ha aggiunto che:

“Si potrà dunque parlare di vera e totale trasparenza quando tutti non avranno remore nel far sapere chi sono e cosa fanno, perché d’altronde non hanno nulla da nascondere”.

Stampa questo articolo