Alexander Zverev: il tennis ha trovato il futuro n°1?

Mentalità vincente, talento da vendere e potenza fisica dirompente: il tennis ha già il suo prossimo dominatore?

1

Alexander Zverev si è da poco laureato nuovo Maestro del tennis, vincendo le Atp Finals di Londra, il torneo di fine anno che vede protagonisti i primi 8 giocatori al mondo.

Per vincere Zverev ha battuto prima sua Maestà Federer in semifinale e poi sua Elasticità Nole Djokovic in finale. Impresa non da tutti, molto bravo.

Nel 2019 Zverev dovrà confermarsi soprattutto negli Slam, dove al massimo è arrivato ai quarti di finale nel Roland Garros 2018. Il tennis ruota attorno ai cosidetti Fab Four (Djokovic, Federer, Murray, Nadal, in rigoroso ordine alfabetico) da ormai 15 anni e prima o poi il vento cambierà. Ad oggi pare sia proprio Zverev l’erede al trono del tennis mondiale…ma sarà davvero così? Conosciamolo meglio.

Alexander Zverev, il tennis nel destino





Alexander Zverev, per tutti Sascha, nasce ad Amburgo il 20 Aprile 1997. Vede, sente e respira tennis da quando è venuto al mondo. Papà Aleksandr Michajlovič fu numero uno dell’Urss, paese che rappresentò anche i coppa Davis; la mamma, Irina, fu invece la numero 4.

Tutto cambiò con la caduta del comunismo: si trasferirono in Germania, ad Amburgo, dove iniziarono ad insegnare tennis. Oltre ad Alexander, la coppia ha un altro figlio, Mischa, maggiore di 10 anni e, ovviamente, anche lui tennista professionista.

I genitori notano subito in Sascha i geni del campione: a 12 anni lo portano in Florida, negli U.S.A., per fargli disputare un importante torneo junior. Perde. Ma qualcosa in lui cambia: da quel momento mette tutto se stesso nel tennis e i risultati non tardano ad arrivare. Nel 2016, a 19 anni, vince il suo primo titolo Atp aggiudicandosi il torneo di San Pietroburgo, battendo in finale Stan Wawrinka.

Ad oggi conta 10 vittorie nei tornei Atp e il quarto posto nella classifica mondiale dei giocatori professionisti. Ha tutte le carte per diventare il dominatore dei prossimi 10 anni.

Alberto Pastori

1 Comment
  1. Ste

    Probabile!

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi