Bon ton in politica

Debora Serracchiani invia il manuale delle buone maniere ai sindaci

Il bon ton in politica spiegato in un vademecum, dalle buone maniere a tavola fino al vestiario

0

Il bon ton è un termine che deriva dal francese e significa buone maniere. Proprio su queste ultime si è concentrata Debora Serracchiani, presidente del Friuli Venezia Giulia.

La politica ha inviato un vademecum a tutti i sindaci della Regione. Un volume di 75 pagine con consigli di comportamento. Dall’igiene personale all’abbigliamento fino al comportamento da tenere a tavola. Un occhio di riguardo è poi rivolto alla stretta di mano:

tre secondi oscillando di poco l’avambraccio verso l’alto e il basso

Il libro è stato scritto da Giovanni Battista Borgiani, esperto in Cerimoniale e Protocollo Nazionale e Internazionale presso la Scuola Italiana per l’Organizzazione Internazionale (Sioi). Il titolo: “Signor/a Sindaco. Come fare quando…” si presenta come un prontuario con regole di bon ton da seguire durante i cerimoniali.




L’idea nasce all’interno dell’Ancep (associazione nazionale cerimonialisti italiani):

Volevamo estendere la nostra conoscenza a quei sindaci di comuni magari piccolissimi, che si affacciano per la prima volta alle cerimonie istituzionali, per raccontare loro le simbologie della diplomazia

La Governatrice del Friuli ha poi fatto recapitare il volume a tutti i primi cittadini della Regione. Ad accompagnare il libro, strutturato in 21 capitoli, uno per ogni lettera dell’alfabeto, c’è una lettera:

Sottostimare la forma è spesso sinonimo di involontarie gaffes o incomprensioni a livello di istituzioni. Conoscere il linguaggio del cerimoniale risulta utile per organizzare cerimonie o incontri

Le reazioni

Non tutti hanno preso bene i consigli di bon ton della Serracchiani. Il Sindaco di Monfalcone Anna Cisint dichiara:

Related Posts

Roba da non credere! La presidente dice che non si deve mangiare con la bocca piena! Oggi la regione del duo Serracchiani-Bolzonello che ci ha tagliato i trasferimenti, distrutto la sanità, umiliato i comuni e bloccato le assunzioni mettendoci in ginocchio, ha REGALATO ai sindaci il libro del BON-TON: vuole insegnarci come ci si deve comportare, quali colori della gonna usare, come ci si deve muovere




Meno offeso, ma dello stesso parere è il primo cittadino di Reana del Rojale, Emiliano Canciani:

Mi trovo con i colleghi di giunta ed effettivamente non sappiamo se sia il caso di ridere o di piangere

C’è chi, invece, ironizza, come Pierluigi Molinaro, sindaco di Forgaria:

La Serracchiani invia a tutti i sindaci il vademecum di come ci si deve vestire, come ci si deve lavare, tutti in fila per due e a capo chino

Molinaro, tra le altre cose, si chiede chi paga tutto questo bon ton. Il libro, infatti, è stato acquistato dalla Regione con una spesa di 6mila euro.

Non sono poi mancati messaggi al vetriolo e commenti sui social. Alcuni utenti credono che il bon ton non sia uno dei problemi più grandi dell’Italia.

La Serracchiani non si fa scalfire dalle critiche, come già successo in passato per altre questioni. Ribadisce invece che il nostro aspetto è il nostro biglietto da visita.

Elena Carletti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi