Case sostenibili in Nord Europa

Le case sostenibili e il “vivere green”, sono sempre più attuali nei paesi del nord europa.

Lo abbiamo notato sicuramente tutti. Le case e le città, su nei paesi nordici, stanno diventando progressivamente sempre più sostenibili e funzionali.

Case sostenibili
greenme.it

In Svezia, ad esempio, a Malmo, una coppia, per proteggersi dalle basse temperature tipiche della zona ha avuto la brillante idea di far costruire una serra intorno alla propria casa.

Un’idea sicuramente bizzarra, ma che ha permesso a questa famiglia di scaldarsi naturalmente sfruttando il calore del sole.

La costruzione della serra intorno alla propria casa è stata un’operazione dispendiosa.

Sono stati spesi, infatti, circa 80 mila euro per questo progetto.

I proprietari, Marie Granmar e Charles Sacilotto hanno costruito un proprio sistema di trattamento delle acque reflue che separa l’urina dai solidi, che vengono poi purificati e usati per irrigare il giardino. La serra permette di allungare la stagione di giardinaggio, producendo gran parte di quello che occorre e coltivando piante tipiche del clima mediterraneo come i fichi, uva, pomodori, cetrioli. Al tempo stesso la serra li aiuta anche a ridurre la necessità di riscaldamento, dando un taglio notevole alle spese per la gestione della casa.

Il primo ad ideare le NaturHouse è stato l’eco-architetto svedese Bengt Warne, la cui intenzione era quella di creare una casa che raccogliesse il sole, per utilizzare i flussi ciclici della natura per produrre energia, depurare l’acqua, l’aria e produrre il compost.

Vivere in una serra fornisce all’architettura una quarta dimensione, dove il tempo è rappresentato dai movimenti dei flussi infiniti della Natura”. – Warne

Il bello di una casa all’interno di una serra è che gli spazi esterni possono essere utilizzati tutto l’anno.

Le NaturHouse sono un’ottima alternativa per tagliare le spese di riscaldamento, sfuggire alle gelide temperature nordiche, ridurre le emissioni inquinanti e per poter usufruire dell’orto per gran parte dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *