Il coraggio di Gessica Notato è nel suo sorriso

0

La prima cosa che ti colpisce di questa donna è il coraggio. Quel coraggio con cui Gessica Notaro, da quasi tre anni, urla letteralmente a tutte le donne del mondo che no, che “Questo non è amore”.

Il coraggio con cui ha saputo rialzarsi. Sempre.
Il coraggio con cui ha superato il tumore letale del padre prima e un un fratello morto suicida poi.
Il coraggio per denunciare l’uomo che le aveva rovinato l’esistenza. Anche se non è bastato.
Un giorno il suo ex gliel’aveva detto: “Me la pagherai, ti rovinerò la vita, senza toccarti con un dito.” Ma allora Gessica non aveva capito cosa volesse dire. Lo capirà la notte del 10 gennaio 2017, sotto casa sua, sfregiata con l’acido da un uomo debole e violento che non sopportava di vedere la sua bellezza negli occhi di un altro uomo. Quel giorno erano sei anni esatti dal suicidio del fratello di Gessica. Perché quell’uomo non cercava semplicemente di fare del male a Gessica. Cercava di cancellare per sempre la sua vita, la sua storia, la sua dignità.

Quello stesso coraggio con cui Gessica oggi, poco prima di una pre-operazione fondamentale per il suo recupero, si è tolta la benda che le copriva l’occhio sinistro e lo ha mostrato al mondo per quello che è, nudo, senza filtri, senza protezioni.

Oggi, a quasi tre anni da quella notte, Gessica è una donna stupenda, forte, realizzata, in carriera, che continua a insegnarci le infinite sfumature della parola bellezza dove noi vediamo solo sofferenza e rancore.
Se volete capire cos’è il coraggio, guardate il volto di questa ragazza. Laggiù, nascosto da qualche parte, troverete un sorriso. Ecco, quello è il coraggio.

 

Lorenzo Tosa

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi